Lunedì, 30 gennaio 2023 - ore 19.43

CREMONA: Ordine del giorno della maggioranza su 'carni sintetiche'

| Scritto da Redazione
CREMONA: Ordine del giorno della maggioranza su 'carni sintetiche'

 

PREMESSO CHE :

  • Da alcuni anni si stanno studiando e realizzando in laboratorio “carni sintetiche”, grazie all’uso di complesse tecniche bioingegneristiche, partendo dalla coltura in vitro di cellule staminali animali;

  • Molti paesi, tra cui gli Stai Uniti, stanno investendo ingenti risorse per sviluppare questi progetti e ridurre i costi di produzione, per rendere competitivo il prezzo della “carne sintetica”;

  • La Food and Drug Administration (ente del governo statunitense che regola i prodotti alimentari ed i farmaci ) ha già autorizzato la commercializzazione del pollo coltivato in laboratorio, passaggio a cui seguirà, tra non molto, l’introduzione della carne sintetica nel mercato alimentare umano americano;

  • Anche l’Unione Europea sta finanziando la ricerca in tale settore in Olanda e si presume che tra non molto la “carne sintetica” approderà anche in Europa;

  • Secondo le intenzioni delle autorità governative, la “carne sintetica” avrebbe l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale degli allevamenti intensivi tradizionali e ottenere un alimento più “sano” (evitando l’uso di antibiotici e la presenza di elementi patogeni nel ciclo produttivo).

 

CONSIDERATO CHE:

  • I modelli di sviluppo e produzione, se indirizzati solo alla spinta per l’incremento quantitativo dei consumi, a scapito della qualità dei prodotti, determinano una serie di criticità e contribuiscono agli sconvolgimenti ambientali che mettono a repentaglio la vita umana nel pianeta;

  • che l’introduzione di queste nuove tecnologie verrebbe a stravolgere intere filiere produttive e d’allevamento, in particolare in un territorio come quello cremonese e lombardo, dove, con il sostegno dell’attuale Amministrazione e delle istituzioni del settore, in sinergia con gli Istituti Universitari presenti nel territorio, si investono risorse e competenze nella ricerca di sistemi innovativi e sostenibili di agricoltura e zootecnia, come evidenziato dal richiamo nazionale ed internazionale delle Fiere zootecniche che si sono svolte nei giorni scorsi presso CremonaFiere;

  • che è pertanto indispensabile continuare ad investire su modelli di agricoltura e zootecnia alternativi che siano al tempo stesso innovativi sostenibili e rispettosi della tradizione agricola e zootecnica d’eccellenza e di qualità, contrastando gli sprechi alimentari e il consumo di risorse;

  • che la sperimentazione di una forma di produzione di “carne sintetica”, non legata ai cicli della natura, produrrebbe invero un sistema produttivo di tipo industriale, parallelo a quello agricolo-zootecnico tradizionale, che dovrà sostenersi necessariamente stimolando ulteriormente il livello di consumi attuali, con conseguenti impatti sempre più negativi per l’ambiente e la vita sul pianeta.

 

A tal fine

 

il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta

  • ad effettuare presso il “Ministero dell’agricoltura e della sovranità alimentare” gli opportuni interventi, affinché venga posta in essere ogni più opportuna e possibile azione contraria alla produzione di “carne sintetica”, promuovendo modelli di sviluppo, produzione e consumo sostenibili e di qualità;

  • a proseguire nel sostegno e nella promozione della collaborazione fra mondo universitario, mondo agricolo e aziende agroalimentari, al fine di intensificare studi, ricerche e progetti per un’agricoltura ed allevamenti sempre più sostenibili.

 

123 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria