Martedì, 19 ottobre 2021 - ore 06.59

Cremona PARCO ARGINE PANIZZA INTITOLATO A MONS. GALLI

Il parco di via Argine Panizza, situato tra via Odoardo Ferragni e via Luciano Ferragni, è da oggi ufficialmente intitolato a mons. Maurizio Galli Vescovo (1936- 2008).

| Scritto da Redazione
Cremona PARCO ARGINE PANIZZA INTITOLATO A MONS. GALLI

Cremona IL PARCO DI VIA ARGINE PANIZZA INTITOLATO A MONS. MAURIZIO GALLI

CREMONA, 8 OTTOBRE 2021- Il parco di via Argine Panizza, situato tra via Odoardo Ferragni e via Luciano Ferragni, è da oggi ufficialmente intitolato a mons. Maurizio Galli Vescovo (1936- 2008).

Nel corso di un’informale ma partecipata cerimonia è stata infatti oggi scopertala segnaletica che riporta il nome del sacerdote cremonese il cui ricordo è ancora molto vivo tra tutti coloro che l’hanno conosciuto.

Per l’Amministrazione comunale è intervenuto l’Assessore ai Sistemi Culturali LUCA BURGAZZI. Erano inoltre presenti il vescovo di Cremona mons. ANTONIO NAPOLIONI ed il vescovo emerito di Cremona mons. DANTE LAFRANCONI.

Tra gli invitati ENRICO GABBIONETA, referente del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani (M.A.S.C.I), che aveva avanzato al Comune la proposta di tenere viva anche in questo modo la memoria di mons. Galli. Era presente inoltre un folto gruppo del M.A.S.C.I insieme a residenti del quartiere.

Prima dello scoprimento della segnaletica ha preso la parola Enrico Gabbioneta che, a nome dei promotori e degli oltre trecento firmatari della richiesta avanzata a suo tempo al Comune, ha voluto innanzitutto dare un caloroso saluto ad Angela che nel 2020 è rimasta vedova di Luigi Ferrari, deceduto a causa del Covid, scout della prima ora e caro amico di mons. Galli.

Da Luigi Ferrari è infatti partita la proposta dell’iniziativa e a lui vanno dunque riconosciuti impegno e dedizione per portarla a termine. Enrico Gabbioneta ha tracciato poi un breve profilo di mons. Maurizio Galli quale vescovo buono, un prete unico ed un uomo libero e speciale.

A seguire l’Assessore Luca Burgazzi, ricordando che questa intitolazione fa seguito al parere favorevole alla proposta espresso a suo tempo dalla Commissione Toponomastica e sancito con delibera della Giunta comunale nel marzo scorso, ha dichiarato che si tratta di un omaggio doveroso della città ad una figura come quella del vescovo Galli.

L’Assessore ha sottolineato inoltre che la scelta di intitolare a mons. Galli un parco cittadino non poteva che essere il modo migliore per ricordarlo quale auspicio di un ritorno a ritrovarsi in uno spazio pubblico, luogo di aggregazione: un bellissimo segnale per la ripresa e il ritorno alla fruizione di un ampio spazio verde collocato in una zona residenziale.

Il vescovo Antonio Napolioni si è detto a sua volta felice che il nome di mons. Galli vegli sulle famiglie e le nuove generazioni che frequentano il parco, mentre mons. Lafranconi ha aggiunto che il presule Galli è stato un vescovo che mirava a Dio ma con i piedi per terra.

Terminati i brevi interventi, la segnaletica che riporta la dicitura mons. Maurizio Galli Vescovo (1936- 2008) è stata scoperta tra gli applausi e la sincera commozione di tutti i presenti.

 Nato a Soresina nel 1936, mons. Maurizio Galli si diploma nel 1956 al Liceo Ginnasio Statale "Daniele Manin" di Cremona, Maurizio Galli e consegue la laurea in lettere classiche nel 1970 all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ordinato sacerdote il 27 maggio 1961 inizia il suo ministero nella diocesi di Cremona.

 Tra i vari incarichi ricoperti spiccano quelli di assistente diocesano dei fanciulli dell’Azione Cattolica (1961-1969), di vicario parrocchiale di S. Michele Vetere in Cremona (1964-1978), di assistente ecclesiastico dell'ASCI, poi Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (AGESCI), (1964-1982), vice assistente diocesano dell’Azione Cattolica (1976-1982), animatore degli studenti di teologia del seminario diocesano (1978).

 Il 15 settembre 1982 il vescovo Fiorino Tagliaferri lo chiama al ruolo di Rettore del Seminario diocesano di Cremona. Nominato vescovo di Fidenza il 2 aprile 1998, riceve la consacrazione episcopale nella Cattedrale di Cremona il 2 maggio dal vescovo Giulio Nicolini (concelebrano fra gli altri i vescovi Giuseppe Amari e Fiorino Tagliaferri). Il 28 giugno 2007 il sindaco di Fidenza gli consegna la cittadinanza onoraria e due giorni dopo, il 30 giugno, lascia la guida pastorale della diocesi, divenendone vescovo emerito e si ritira a Cremona dove muore il 1° giugno 2008.

 Il rito funebre viene celebrato il 3 giugno nella cattedrale di Cremona, presieduto dal vescovo Dante Lafranconi e concelebrato, oltre che dal clero cremonese, dai vescovi Carlo Mazza di Fidenza, Oscar Cantoni di Crema, Claudio Baggini di Vigevano, Roberto Busti di Mantova e Lino Pizzi di Forlì-Bertinoro, al termine la salma è stata traslata a Fidenza dove, dopo l'esposizione per l'omaggio dei fedeli, si tiene il 4 giugno una seconda messa esequiale con la partecipazione del cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna. Mons. Maurizio Galli riposa nella cripta della cattedrale di Fidenza.

 

 

278 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online