Venerdì, 17 settembre 2021 - ore 15.29

Degli Angeli (M5s Lomb):Nessun treno nuovo per linea Cremona Mantova Milano

“Il nostro territorio messo in secondo piano, solleciterò intervento di Regione affinché attenzioni la questione”

| Scritto da Redazione
Degli Angeli (M5s Lomb):Nessun treno nuovo per linea Cremona Mantova Milano

Nessun treno nuovo per la linea Cremona Mantova Milano. Degli Angeli (M5s Lombardia):

 “Il nostro territorio messo in secondo piano, solleciterò intervento di Regione affinché attenzioni la questione”

"Dei 222 nuovi treni in corso di acquisizione da parte di Regione Lombardia, nessuno di questi sarà destinato alla linea Mantova-Milano, passante anche per Cremona”. A spiegarlo è Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s Lombardia, sulla base della documentazione fornita da Regione a seguito della richiesta di accesso agli atti portata avanti dal gruppo M5s.

Spiega Degli Angeli: “Nella richiesta che abbiamo presentato, facendo riferimento al programma di acquisto di nuovi treni per il servizio ferroviario regionale (per gli anni 2017-2032) deliberato dalla Giunta, abbiamo chiesto se nel programma di consegne fosse prevista l’assegnazione di nuovi convogli per i servizi sulla direttrice Milano – Cremona – Mantova e le relative tempistiche di inserimento. Secondo quanto appreso - commenta il consigliere Degli Angeli - la risposta di Regione si può riassumere con un sostanziale no: un responso già ottenuta tempo fa per mezzo stampa, ma che ora è stato messo nero su bianco in un documento formale che de facto conferma ciò che prima poteva essere solo un’affermazione temporanea”.

Dal documento in questione è stato possibile evincere come non sia previsto l’inserimento di nuovi treni sulla linea Mantova-Milano, “poiché quelli acquistati una decina di anni fa sono appartenenti alla generazione immediatamente precedente a quella oggi in corso di acquisizione”.

Aggiunge Degli Angeli: “Non si tratta di pretendere che vengano rinnovati tutti i treni, ma che almeno la linea, tra le più frequentate dai pendolari della bassa Lombardia goda di più riguardi. Questo significa dotarla di treni che, almeno negli orari di punta (secondo dati pre-Covid19 la linea era frequentata da 10mila persone al giorno), sappiano garantire maggiori comfort di viaggio per tutti coloro che percorrono questa tratta.

Conclude il consigliere: “Considerando l’imminente raddoppio ferroviario e i frequenti ritardi o disagi, denunciati spesso anche per mezzo stampa e che i pendolari sono costretti a subire su questa linea, solleciteremo nuovamente Regione perché valuti l’ipotesi di inserire nella programmazione anche la linea Mantova-Milano. Purtroppo, al momento, secondo Regione dovremmo accontentarci di ciò che abbiamo e fare di necessità virtù”

293 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online