Sabato, 04 luglio 2020 - ore 23.46

Degli Angeli (M5S Lombardia). Legge Sanità da cambiare. Serve una ATS della provincia di Cremona.

Serve una ATS della Provincia di Cremona, come strumento organizzativo per riportare attenzione sulla rete di medicina del nostro territorio, penalizzata in questi anni. L'istituzione di ATS su territori vasti e non omogenei si è dimostrata del resto fallimentare.

| Scritto da Redazione
Degli Angeli (M5S Lombardia). Legge Sanità da cambiare. Serve una ATS della provincia di Cremona.

Degli Angeli (M5S Lombardia). Legge Sanità Lombarda da cambiare. Serve una ATS della provincia di Cremona.

"Questa emergenza sanitaria ha messo in luce l’esigenza di intervenire con importanti modifiche sulla legge regionale della sanità del 2015”. Lo ha affermato il consigliere regionale del M5S Marco Degli Angeli, che ha poi specificato come "uno dei primi punti da modificare potrebbe essere proprio quello che riguarda le ATS. Un esempio pratico è l'ATS Valpadana - prosegue Degli Angeli - che ha un'estensione territoriale troppo ampia e questo, come abbiamo potuto constatare, ha reso difficili le prestazioni sanitarie ed il loro coordinamento: poco capillari sul territorio e poco efficienti”.

 Serve una ATS della Provincia di Cremona, come strumento organizzativo per riportare attenzione sulla rete di medicina del nostro territorio, penalizzata in questi anni. L'istituzione di ATS su territori vasti e non omogenei si è dimostrata del resto fallimentare.

Servono scelte coraggiose e radicali. Le ATS dovrebbero garantire l’organizzazione efficace delle prestazioni, tuttavia la condivisione delle competenze con gli ospedali come la prevenzione, le cure primarie e la medicina territoriale ha reso ancora più complicato capire “chi faceva cosa” e questo ha lasciato spesso i cittadini senza risposte ed in balia degli eventi.

 “L'emergenza Covid - chiarisce Degli Angeli - lo ha reso ancor più evidente. È importante precisare che non si tratta di un ragionamento contro gli operatori sanitari o i funzionari amministrativi, senza i quali non avremmo potuto nemmeno affrontare l'emergenza, ma ritengo che l'organizzazione a monte del sistema sanitario territoriale sia da revisionare. In ultima analisi, credo sia importante iniziare una discussione nelle sedi opportune, mettendo sul tavolo delle proposte al riguardo.

Una riflessione che non proviene solo dal nostro gruppo politico, ma anche da alcuni altri esponenti della maggioranza come il presidente del consiglio regionale, Alessandro Fermi (riguardo l’ATS di Varese e Como)”, conclude il consigliere cremasco.

247 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online