Domenica, 25 agosto 2019 - ore 08.45

Elezioni 26 maggio Forse perché temono Galimberti e quanto ha fatto di buono per la nostra città? (FNLC)

Siamo ormai alle battute finali di questa campagna elettorale per le elezioni amministrative di Cremona. Una splendida campagna per noi di Fare nuova la città che ha visto candidati e soci dare il loro contributo con passione e impegno.

| Scritto da Redazione
Elezioni 26 maggio Forse perché temono Galimberti e quanto ha fatto di buono per la nostra città? (FNLC)

Elezioni 26 maggio Forse perché temono Galimberti e quanto ha fatto di buono per la nostra città? (FNLC)

Siamo ormai alle battute finali di questa campagna elettorale per le elezioni amministrative di Cremona. Una splendida campagna per noi di Fare nuova la città che ha visto candidati e soci dare il loro contributo con passione e impegno.

Ognuno ha condiviso esperienze e capacità per vivacizzare eventi e dare il proprio sostegno alla candidatura del nostro Gianluca Galimberti. Un bell'esempio di volontariato laico per tutti, ma soprattutto per i nostri candidati più giovani. Abbiamo condotto questa campagna con la mitezza che il sindaco ci suggeriva, senza prestare il fianco a provocazioni ed anche ad insulti.

Noi a schiena dritta, con l'onestà intellettuale di chi sa che non tutto si fa alla perfezione, ma che tutto si può migliorare, abbiamo predisposto un programma chiaro, leggibile, comprensibile da tutti. Un programma con proposte concrete e realizzabili che vogliono dare continuità al percorso iniziato, sempre con l'obiettivo puntato su una Cremona bella vivibile e accogliente.

E accoglienza non è solo aprire le porte allo straniero, ma è accogliere l'anziano solo, i bambini delle nostre scuole, i turisti, i giovani che hanno scelto di formarsi nella nostra città. Purtroppo questa apertura non si è vista nei nostri avversari. Allo stesso tempo ognuno conduce la propria campagna elettorale come vuole, con lo stile che gli è proprio o che sceglie, ma perché demolire, usare parole pesanti e offensive? Nessuno ovviamente se ne assume la responsabilità, ma le parole hanno un peso, ricordiamolo, e un peso hanno anche i modi con cui vengono pronunciate.

Ahimè, i toni si sono alzati e di molto. Forse perché a corto di argomenti? Forse perché temono Galimberti e quanto ha fatto di buono per la nostra città?

Gli adulti, specialmente se disposti a mettersi in campo per il bene comune, hanno delle responsabilità in questo, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni. Devono trasmettere loro speranza nel futuro, la fiducia nelle istituzioni e stimolare la disponibilità ad attivarsi direttamente anche per il bene della propria comunità. Come possiamo pensare di avvicinare soprattutto giovani alla politica o di superare l'astensionismo al voto se il clima che si respira è caratterizzato sempre da tensioni rancori o addirittura da odio? Un'ultima considerazione. Chi tanto denigra l'amministrazione uscente forse ha la memoria corta. Tutto ciò che proclama perché non l'ha realizzato quando ha amministrato la città?

La coerenza tra valori, idee e cose fatte è la migliore eredità che il nostro Sindaco possa consegnare a noi tutti, in particolar modo ai giovani cremonesi nella consapevolezza che la Cremona del futuro deve crescere con loro.

Per questo e per la serietà, il disinteresse personale e la generosità con cui è stata retta l’amministrazione della nostra città, ci siamo ripresentati agli elettori. Alle spalle abbiamo un percorso durato cinque anni che testimonia il superamento di questioni annose, condotto con rigore e dedizione coerente. Vogliamo portare avanti questa visione di città- comunità perché crediamo profondamente che questa sia la strada da intraprendere: per questo chiediamo il voto ai cremonesi.

I soci di Fare nuova la Città.

389 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online