Mercoledì, 23 gennaio 2019 - ore 12.01

FERMIAMO LA MALNUTRIZIONE: VOGLIAMO CHE BAMBINI COME UMARA POSSANO TORNARE A VIVERE SERENI

Creata da Unicef Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia Quando Umara è arrivata all’ospedale del campo profughi di Ravi, in Nigeria, era debole, fragile, non rideva più, non giocava più e non aveva la forza nemmeno di tenere aperti gli occhi.

| Scritto da Redazione
 FERMIAMO LA MALNUTRIZIONE: VOGLIAMO CHE BAMBINI COME UMARA POSSANO TORNARE A VIVERE SERENI

FERMIAMO LA MALNUTRIZIONE: VOGLIAMO CHE BAMBINI COME UMARA POSSANO TORNARE A VIVERE SERENI

Creata da Unicef Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia Quando Umara è arrivata all’ospedale del campo profughi di Ravi, in Nigeria, era debole, fragile, non rideva più, non giocava più e non aveva la forza nemmeno di tenere aperti gli occhi.

 I medici l’hanno subito visitata: il suo braccio misurava solo 9 cm per 4,2 kg di peso. Troppo poco a 7 mesi di vita. La diagnosi è stata malnutrizione acuta grave.

Umara è solo una dei 16,4 milioni di bambini in pericolo di vita a causa della malnutrizione. Un numero enorme, ma una terapia a basso costo può salvarli.

I bambini malnutriti sono esposti a gravi rischi per la salute, malattie come la polmonite, la diarrea, il morbillo o la malaria mettono in pericolo la loro sopravvivenza.

Un trattamento salvavita a base di alimento terapeutico, che fornisce molte calorie, vitamine e sali minerali è tutto ciò di cui ha bisogno un bambino come Umara per sopravvivere.

Vogliamo che i bambini come Umara possano tornare a vivere sereni.

 

Per firmare clicca qui 

 

271 visite

Articoli correlati