Lunedì, 10 agosto 2020 - ore 21.15

Gualtieri: ''Usare al meglio le risorse dell'UE''

No a nuovi condoni

| Scritto da Redazione
Gualtieri: ''Usare al meglio le risorse dell'UE''

L’Ansa anticipa le parole del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, contenute nella premessa al Pnr, il Piano di Rilancio che l'Italia sta preparando per settembre e che si basa su tre basi: "modernizzazione del Paese, transizione ecologica e inclusione sociale e territoriale e parità di genere". Il titolare del Tesoro sottolinea che il governo, durante i mesi della pandemia, è intervenuto per "contrastare i devastanti effetti economici dell'epidemia COVID-19", ma questo non basta e "non vi è tempo da perdere" per evitare "una fase di depressione economica".

Per riuscirci, però, la ricetta è una sola: ovvero le "notevoli risorse che l'Unione Europea ha messo in campo devono essere utilizzate al meglio", scrive ancora il ministro dell’Economia. Nei prossimi giorni il premier Conte ha promesso il Dl Semplificazioni, mentre poi toccherà alla riforma discale, non più rimandabile. "L'alleggerimento della pressione fiscale è una delle componenti più importanti del programma di Governo", ammette Gualtieri, che dopo il taglio del cuneo partito proprio da luglio, il governo stia lavorando a "una riforma complessiva della tassazione diretta e indiretta" per "disegnare un fisco equo, semplice e trasparente per i cittadini, che riduca in particolare la pressione fiscale sui ceti medi e le famiglie con figli e acceleri la transizione del sistema economico verso una maggiore sostenibilità ambientale e sociale".

La “rivoluzione” fiscale sarà all’insegna del green, poiché "saranno anche razionalizzate le spese fiscali e, in particolare, saranno rivisti i sussidi ambientalmente dannosi (SAD)", si legge ancora nel documento di cui è venuta in possesso l’Ansa. Gualtieri, inoltre, evidenzia come sia "confermata la determinazione a non prevedere nuovi condoni che, generando aspettative circa la loro reiterazione, riducono l'efficacia della riscossione delle imposte". Piuttosto, per ridurre il tax gap sarà migliorata la qualità dei controlli, anche per "impedire che i contribuenti fruiscano indebitamente degli aiuti anti-Covid".

129 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria