Domenica, 05 febbraio 2023 - ore 21.50

IL GIORNALISTA CAPITOLO 51

Claudio Beniywoll

| Scritto da Redazione
IL GIORNALISTA CAPITOLO 51

IL GIORNALISTA

 Capitolo XLI

 

Amedeo pareva agitato. Date le ultime direttive al vicedirettore, si fiondò nel suo ufficio; avvisando di nuovo la segretaria di non essere disturbato. Qualcosa era andato storto, il direttore girava per la stanza dell’ufficio con le mani tra i capelli brizzolati. Aveva organizzato anche lui una rapina alla Banca Popolare Di Crema, che si sarebbe dovuta concludere senza prendere il malloppo e senza far acciuffare il suo collaboratore. Adesso chi erano quei cinque? L’aspetto positivo era che almeno si era realizzato il suo progetto e anche meglio di come l’aveva pianificato; in più non c’era stato il rischio che venisse acciuffato il suo complice, quindi poteva rasserenarsi. La seccatura era che non poteva chiamarlo, ma meglio così, preferiva avere il minor contatto possibile, in qualsiasi evenienza. Cercò di calmarsi, si augurò che Alessandro non si fosse unito alla banda di rapinatori, se così fosse stato, sarebbero stati cavoli suoi. Il suo piano non era andato in porto, ma non avrebbe causato danni a lui, né al giornale. Aveva appena iniziato a rallentare i battiti, quando qualcuno bussò alla sua porta, mettendolo di nuovo in allarme. «Amedeo, sono Francesco, mi può aprire? Tutto bene?» Senza pensarci aveva chiuso la porta a chiave. La riaprì e si presento con la nonchalance degna di uno che tratteneva il bisogno di andare al bagno. «Amedeo che le succede? La notizia della banca l’ha sconvolta». «Ehm... sì, ecco, il fatto è, che... ecco, c’è, c’era... mia sorella in banca, oggi. Mi ha detto che andava in banca e... non so, cioè, lei è affiliata alla Popolare di Crema e... mi sono preoccupato... ah ecco, vibra il telefono. Se permette». Non era vero che il telefono vibrasse, ma finse una chiamata. «Ciao, ehm... Letizia, d-dove sei?.... ah, ecco, sì, c’è stata una rapina... mh... sì, alla tua... Popolare di Crema... quindi non eri ancora andata?... mh... okay, menomale. Sono al lavoro, ci sentiamo... ciao». To be continued....

377 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria