Domenica, 05 febbraio 2023 - ore 15.58

IL GIORNALISTA - CLAUDIO BENIYWOLL

IL GIORNALISTA - CLAUDIO BENIYWOLL

| Scritto da Redazione
IL GIORNALISTA - CLAUDIO BENIYWOLL

IL GIORNALISTA

 

Capitolo XXXIII

 

Dalle due del pomeriggio che aveva chiamato, finalmente alle cinque il telefono squillò.

Amedeo rispose prontamente.

«Buonasera direttore Barbati, sono l’ispettore Mancini, si è ripreso dall’accaduto?»

«Buona sera, ispettore. Sì, sono già seduto alla mia scrivania della redazione del giornale» stette ai convenevoli.

«Mi dica, ha qualche novità da aggiungere dal nostro scorso incontro?»

«A dire il vero è il contrario, sarei io a chiederle se non ha qualcosa per me, da poter mettere sul mio giornale.

«Mi chiedevo se non ci fosse alcun indizio su chi possa essere l’aggressore. Non è stata trovata alcuna impronta digitale?»

«Indossava dei guanti» lo interruppe.

«Ehm... un capello caduto, della forfora...»

«Indossava un passa montagna» interruppe nuovamente.

«Sì. Impronte delle scarpe? Possibile che non ci siano impronte, tutti le lasciamo...»

«Direttore Barbati, stiamo facendo di tutto per trovare l’uomo. Sono state ritrovate delle impronte, ma le suole delle scarpe erano lisce, consumate. Non sono attribuibili ad alcun modello».

«Capisco» si arrese Amedeo.

«Salvo il suo contatto nella rubrica e se è d’accordo, la contatterò in caso trovassimo indizi più concreti».

«Gliene sarei grato, ci tengo a mostrare alla gente i volti dei criminali, così se li dovessero vedere in giro, li possono riconoscere come tali».

«Certo. A risentirci, direttore, mi stia bene. Buona serata».

Amedeo riattaccò nervoso.

Gli dava l’impressione che si prendessero gioco di lui, sottovalutando l’importanza di fare cronaca nel suo giornale.

 

To be continued...

 

CAPITOLI PRECEDENTI >> https://www.welfarenetwork.it/cerca/?q=IL+GIORNALISTA&tipo=post

577 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria