Venerdì, 22 gennaio 2021 - ore 11.03

L’epidemia si fa sentire ancora con forza

Nel giorno in cui il governo deciderà sul cambio di colore delle Regioni, le parole del Ministro Speranza sembrano frenare la positività delle ultime ore.

| Scritto da Redazione
L’epidemia si fa sentire ancora con forza

Se il buongiorno si vede dal mattino, le notizie positive che milioni di italiani stanno aspettando non potrebbero non arrivare. Oggi saranno resi noti i nuovi dati del monitoraggio sull’emergenza coronavirus in Italia e la speranza di molte Regioni che ora si trovano in area rossa è che questi dati possano portare tempestivamente ad una retrocessione almeno in zona arancione, così da iniziare il periodo natalizio con misure meno restrittive.

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, però, sembra aver già messo le mani avanti a poche ore dalla diffusione del rapporto:

Abbiamo un’epidemia che ancora si fa sentire con grandissima forza. Anche se, dopo molte settimane difficilissime, stiamo vedendo segnali che vanno nella direzione giusta. In queste ore siamo impegnati per battere il virus che è ancora presente e richiede la nostra massima attenzione e concentrazione.

Parole che lasciano trasparire massima cautela quelle pronunciate dal Ministro Speranza in un videomessaggio per l’apertura del Congresso straordinario digitale della Società italiana di Pediatria (Sip) e che anticipano dei mesi ancora duri, anche se con misure restrittive via via in fase di allentamento.

Il nodo sulle nuove aree di rischio sarà sciolto in giornata, ma dalle Marche sembra arrivare la conferma del cambio di colore. È il Presidente della Regione Francesco Acquaroli a riferire questa mattina di esser stato contattato telefonicamente dal Ministro Speranza per paventare la possibilità che dal 4 dicembre le Marche tornino in zona gialla:

Mi ha appena chiamato il ministro Speranza per confermarmi l’andamento molto positivo dell’indice Rt anche nella scorsa settimana. Se questi dati verranno confermati anche nella settimana in corso, e dai risultati parziali che abbiamo questa sembra essere la tendenza, dal giorno 4 dicembre la nostra regione dovrebbe tornare in zona gialla.

170 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria