Domenica, 17 novembre 2019 - ore 15.44

La legge sul fine vita approvata in Senato. Luciano Pizzetti(Pd) Un’altra conquista di civiltà

La legge sul fine vita approvata oggi in Senato rappresenta una degna conclusione di questa legislatura. Non è un atto che promuove la morte. È un inno alla vita.

| Scritto da Redazione
La legge sul fine vita approvata in Senato. Luciano Pizzetti(Pd) Un’altra conquista di civiltà

“La legge sul fine vita approvata oggi in Senato rappresenta una degna conclusione di questa legislatura. Non è un atto che promuove la morte. È un inno alla vita.

A una vita da vivere in piena consapevolezza. Esalta il valore della persona e della sua scelta contro accanimenti terapeutici non desiderati e non voluti. Contro natura. Mette la persona al centro di ogni scelta nella pienezza delle proprie facoltà.

Non ci possono essere né un vita né una morte di Stato. Ci può essere solo la vita che si sceglie di vivere in coscienza e con dignità. Nel rispetto dei convincimenti di ognuno. Questa legislatura è stata davvero importante affinché le persone possano godere di maggiori e migliori diritti.

Le unioni civili, la lotta al caporalato, quella contro le dimissioni in bianco, il testamento biologico. Leggi attese da anni e finalmente approvate. Il Partito Democratico, dal Governo e in Parlamento, si è impegnato e battuto per queste conquiste di civiltà.

Sono contento di aver contribuito a questa positiva stagione per i diritti delle persone. Sono fiero che il PD se ne sia fatto carico in modo determinate.

Sen. Luciano Pizzetti

Presidenza del Consiglio dei Ministri, Sottosegretario di Stato

“La legge sul fine vita approvata oggi in Senato rappresenta una degna conclusione di questa legislatura. Non è un atto che promuove la morte. È un inno alla vita.

A una vita da vivere in piena consapevolezza. Esalta il valore della persona e della sua scelta contro accanimenti terapeutici non desiderati e non voluti. Contro natura. Mette la persona al centro di ogni scelta nella pienezza delle proprie facoltà.

Non ci possono essere né un vita né una morte di Stato. Ci può essere solo la vita che si sceglie di vivere in coscienza e con dignità. Nel rispetto dei convincimenti di ognuno. Questa legislatura è stata davvero importante affinché le persone possano godere di maggiori e migliori diritti.

Le unioni civili, la lotta al caporalato, quella contro le dimissioni in bianco, il testamento biologico. Leggi attese da anni e finalmente approvate. Il Partito Democratico, dal Governo e in Parlamento, si è impegnato e battuto per queste conquiste di civiltà.

Sono contento di aver contribuito a questa positiva stagione per i diritti delle persone. Sono fiero che il PD se ne sia fatto carico in modo determinate.

Sen. Luciano Pizzetti

Presidenza del Consiglio dei Ministri, Sottosegretario di Stato

947 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online