Mercoledì, 25 novembre 2020 - ore 17.10

Cremona Il pareggiato Monteverdi diventa statale . Nota di Luciano Pizzetti

Volentieri pubblichiamo la nota del sottosegretario Luciano Pizzetti che evidenzia come tramite un percorso legislativo il nostro pareggiato Monteverdi diventa statale.

| Scritto da Redazione
Cremona Il pareggiato Monteverdi diventa statale . Nota di Luciano Pizzetti

Cremona Il pareggiato Monteverdi diventa statale . Nota di Luciano Pizzetti

Volentieri pubblichiamo la nota del  sottosegretario Luciano Pizzetti  che  evidenzia come tramite un percorso legislativo  il nostro pareggiato Monteverdi diventa statale.

La cosiddetta “Manovrina” (ossia il “Testo del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, coordinato con la legge di conversione 21 giugno 2017, n. 96, recante: «Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.”) ha stabilito l’avvio del processo di statizzazione e razionalizzazione delle   istituzioni dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica non statali.

Al fine di avviare questo processo, il legislatore ha istituito un apposito fondo, da ripartire con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, su proposta del Ministro dell'Istruzione, dell’Universita' e della Ricerca, con uno stanziamento di 7,5 milioni di euro per l'anno 2017, di 17 milioni di euro per l'anno 2018, di 18,5 milioni di euro per l'anno 2019 e di 20 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2020.

All’interno della “manovrina”, l’articolo avente ad oggetto l’avvio della riforma è il 22-bis:

La Legge di Bilancio, approvata dal Senato e inviata alla Camera, è stata l’occasione per il legislatore di stabilire che il processo di statizzazione dovrà essere completato interessando tutti gli istituti superiori musicali non statali e le accademie non statali di belle arti, dando al contempo ingenti risorse aggiuntive per il definitivo completamento della riforma.

Infatti, l’art. 57-bis della Legge di Bilancio innova e stabilisce che, al fine di consentire il completamento del processo di statizzazione e razionalizzazione degli Istituti superiori musicali non statali e le accademie non statali di belle arti, si provveda ad uno stanziamento dì fondi aggiuntivi pari a 5 milioni di euro per l’anno 2018, di 10 milioni di euro per l’anno 2019 e di 35 milioni di euro a decorrere dall’anno 2020.

In conclusione, al termine dell’iter legislativo di approvazione della Legge di bilancio, per completare il processo di statizzazione degli Istituti superiori musicali non statali e le accademie non statali di belle arti, i fondi stanziati ammonteranno a 7,5 milioni di euro per l'anno 2017, 22 milioni di euro per l’anno 2018, 28,5 milioni di euro per l’anno 2019, 55 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2020.

Per saperne di piu’ vedi allegato

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

557 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online