Domenica, 22 settembre 2019 - ore 22.15

La mostra del cremonese Pinzi ‘1933-1945 Lager Europa’ esposta al liceo di Brera

LA MOSTRA “1933 – 1945 LAGER EUROPA” ESPOSTA A MILANO AL LICEO ARTISTICO STATALE DI BRERA

| Scritto da Redazione
La mostra del cremonese  Pinzi  ‘1933-1945 Lager Europa’ esposta al liceo di Brera La mostra del cremonese  Pinzi  ‘1933-1945 Lager Europa’ esposta al liceo di Brera

Al Liceo Artistico Statale di Brera (scuola riconosciuta dall’UNESCO) , è stata inaugurata la mostra fotografica di Francesco Pinzi, fotografo cremonese, “1933-1945  LAGER EUROPA”, curata da Ilde Bottoli, responsabile dei Viaggi della Memoria dei giovani cremonesi,  con 300 immagini di 66 campi di concentramento e di sterminio in otto Paesi europei e corredata da testi di Ilde Bottoli e dello storico della Shoah e della deportazione Andrea Bienati. La mostra   è stata realizzata nell’ambito del progetto della Rete di Scuole superiori della provincia di Cremona aderenti al progetto “Essere Cittadini Europei – Percorsi per una memoria europea attiva”, con scuola capofila l’I.I.S. “J. Torriani” di Cremona, diretto da Roberta Mozzi.

La mostra era stata già esposta a Milano presso la Loggia dei Mercanti dal 25 gennaio al 15 febbraio (voluta dall’ANED e dall’ANPI in occasione del 70° anniversario della liberazione dei campi di concentramento e di sterminio), con una grande affluenza di visitatori che hanno mostrato grande interesse e apprezzamento e tra questi la Dirigente Scolastica del Liceo Artistico di Brera, Emilia Ametrano che ha voluto esporla nelle due sedi del Liceo.

All’inaugurazione sono intervenuti la dirigente scolastica Emila Ametrano, gli autori Ilde Bottoli e Francesco Pinzi, il presidente dell’ANED di Milano Leonardo Visco Gilardi e lo storico Andrea Bienati.  

Gli interventi e i commenti dei presenti  hanno sottolineato l’importanza e l’unicità del lavoro  del fotografo Francesco Pinzi e di Ilde Bottoli che sono riusciti, in modo emozionante e documentato, a trasmettere in una nuova prospettiva la memoria della deportazione che ha riguardato milioni di persone: ebrei, rom e sinti, omosessuali, testimoni di Geova, oppositori politici, resistenti e centinaia di migliaia di Internati Militari Italiani (IMI) che dopo l’8 settembre del 1943 si rifiutarono di aderire alla Repubblica Sociale Italiana. Un vero e proprio sistema concentrazionario  diffuso in tutta Europa, concepito, organizzato e pianificato dai nazisti con il supporto di regimi fascisti (come il regime di Mussolini e la Francia di Vichy).

L'occhio attento e sensibile di Francesco Pinzi fa della fotografia un potente strumento, capace di trasformare in altrettanti messaggi  il linguaggio di quei muti testimoni rappresentati dai poveri resti, spesso trascurati, dei numerosissimi lager e campi di sterminio di cui era costellata l'intera Europa dal 1933 al 1945.

La Dirigente Scolastica del Liceo Artistico ha espresso grande soddisfazione per l’esposizione di “…una straordinaria mostra fotografica…” che sicuramente non lascerà indifferenti i visitatori, aggiungendo che  “…le foto esposte talvolta replicano la banalità del male, spesso tagliano l’anima come quadri di Fontana, o bruciano il cuore, come tele di Burri, coinvolgendo gli spettatori commossi...”.  Ha poi  ringraziato gli autori,  la Rete delle Scuole cremonesi e la Dirigente Roberta Mozzi,  per aver dato questa significativa opportunità agli studenti del Liceo Artistico Statale di Brera e dell’Istituto “Carlo Cattaneo”, rendendo così possibile la collaborazione  per la conservazione e la trasmissione di una “memoria” che contribuisca a formare giovani consapevoli che, nel rispetto delle identità culturali di ciascuna nazione, concorrano finalmente alla costituzione  della nazione “Europa”. 

Ilde Bottoli – Referente storico-didattico del progetto della Rete delle scuole superiori cremonesi         

1571 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Grazie al progetto ‘Padania Acque for Africa’ sono stati costruiti tre pozzi e una scuola in Madagascar da parte dei cittadini della Provincia di Cremona

Grazie al progetto ‘Padania Acque for Africa’ sono stati costruiti tre pozzi e una scuola in Madagascar da parte dei cittadini della Provincia di Cremona

In pochi mesi sono state reperite le risorse necessarie per realizzare tre pozzi (due per uso irriguo e uno di acqua potabile completati all’inizio del 2019) e una scuola che consente finalmente di svolgere le lezioni agevolmente e al riparo, non più all’aperto, seduti per terra all’ombra di qualche pianta.
Cremona OLEIFICIO ZUCCHI ALLA 31ESIMA EDIZIONE DI FESTAMBIENTE dal 14 al 18 agosto

Cremona OLEIFICIO ZUCCHI ALLA 31ESIMA EDIZIONE DI FESTAMBIENTE dal 14 al 18 agosto

Oleificio Zucchi conferma la propria partecipazione alla 31esima edizione di Festambiente, l’annuale festival di Legambiente che anima Rispescia (GR) dal 14 al 18 agosto. Per tutta la durata della manifestazione, che ruoterà attorno a temi di fondamentale importanza quali economia civile e circolare, agricoltura etica e sostenibile, legalità e cambiamenti climatici, l’azienda cremonese sarà presente in qualità di sponsor tecnico con uno spazio espositivo e una serie di eventi pensati per far conoscere ai partecipanti il mondo dell’olio.