Giovedì, 11 agosto 2022 - ore 17.18

LA SPIAGGETTA NEL MELEDRIO È L’ESCLUSIVO CLUB” DELLA #CREMONESE A DIMARO

VI POSSONO ACCEDERE ESCLUSIVAMENTE I GIOCATORI DELLA SQUADRA GRIGIOROSSA

| Scritto da Redazione
LA SPIAGGETTA NEL MELEDRIO È L’ESCLUSIVO CLUB” DELLA #CREMONESE A DIMARO

LA SPIAGGETTA NEL MELEDRIO È L’ESCLUSIVO CLUB” DELLA #CREMONESE A DIMARO

VI POSSONO ACCEDERE ESCLUSIVAMENTE I GIOCATORI DELLA SQUADRA GRIGIOROSSA

DIMARO FOLGARIDA (VAL DI SOLE – TRENTINO), 25 LUGLIO 2022 - È stata soprannominata la ''spiaggetta della Cremonese''. Il nome non ha niente a che fare con il maestoso Po che lambisce Cremona, peraltro in questi giorni in crisi idrica per l’emergenza meteo, ma più semplicemente indica il tratto del torrente Meledrio che a Dimaro Folgarida corre a fianco del terreno di gioco, sede operativa del ritiro dei grigiorossi.

Tutti giorni i giocatori della Cremonese lo raggiungono dopo gli allenamenti per immergersi nell'acqua a scopo terapeutico. Quattro passi dagli spogliatoi dello Stadio di Carciato portano alla scaletta che dà accesso all'acqua super frizzante che scende dalla Dolomiti di Brenta, patrimonio Unesco. Con i suoi vortici naturali e l'ossigenazione delle cascatelle, il Meledrio si trasforma così in un idromassaggio naturale, garantendo benefici effetti: alcuni minuti con gli arti inferiori a mollo agevolano il recupero fisico e prevengono i microtraumi muscolari legati all’allenamento in campo. E il sacrificio per la temperatura dell'acqua non proprio mediterranea è comunque ripagato dal risultato fisico.

Altre squadre hanno usato contenitori con acqua e ghiaccio, altre l’azoto, ma qui in val di Sole sarebbe un oltraggio inaccettabile. Si, perché il nome di questo angolo di paradiso naturale non è legato a… ''O' sole mio'' ma a un termine dell’antica lingua dei Reti che richiama l'acqua. Non a caso qui vi sono decine di laghetti, fiumi, torrenti, cascate e ruscelli. Insomma un patrimonio naturalistico imponente capace di rendere unica questa terra e fare felici gli ospiti che in questa assolata estate ne traggono grande beneficio. Cremo compresa.

E il valore di questo trattamento nell’acqua della Val di Sole è confermato dagli esperti delle Terme di Rabbi e di Pejo. ''L'acqua fredda svolge una funzione di vasocostrizione con un effetto che potremo definire piacevole, positivo, capace di favorire il recupero fisico, di bloccare i microtraumi post allenamento e di non sovraccaricare il sistema cardiaco''. Tale azione va però fatta con precise attenzioni: ''non deve interessare l’intero corpo perché altrimenti tale azione rischia di affaticare il cuore. Ecco perché va privilegiata un’azione simile a quella che si svolge qui in Val di Sole – viene chiarito - e che interessa solo gli arti inferiori, sino all’inguine, rispetto all’utilizzo, ad esempio, agli ambienti saturi di azoto freddo il cui effetto si estende simultaneamente all’intero organismo. Ciò provoca un negativo effetto sul cuore che a causa dell’azione di raffreddamento complessivo si dilata velocemente come una valvola di espansione con la conseguenza di alterare il battito. La pratica ideale è quella di entrare e uscire dall’acqua ogni minuto, moltiplicando l’effetto di recupero muscolare e di stimolo cardiaco. E poi l’acqua di un torrente, come il Meledrio, è mossa, si ossigena scorrendo tra i sassi e svolge anche una azione di idromassaggio naturale''.

Insomma è una esperienza da provare come l’acqua delle Terme di Pejo e di Rabbi. La Val di Sole è una realtà turistica impreziosita dalle Dolomiti di Brenta, dal Ghiacciaio del Presena, dagli alti monti delle convalli di Pejo e di Rabbi, e dal fiume Noce. Oltre ad altri numerosi corsi d’acqua. Il Fiume Noce che percorre la Valle è considerato tra i corsi d’acqua al mondo per la pratica del rafing ma anche della specialità della canoa fluviale.

Insomma in val di Sole il patrimonio naturalistico si trasforma anche in occasione di benessere, business e divertimento. Per questo non è esagerato definire questa destinazione turistica del Trentino occidentale come  una palestra a cielo aperto per le sue innumerevoli proposte di vacanza attiva. Oltre a top club calcistici (quest’anno Napoli, Parma, Cremonese e Spal) qui sono di casa anche Mtb con l’organizzazione di tre Mondiali e ogni anno di una tappa di Coppa del Mondo e poi trekking, nordic walking, arrampicata, semplici camminate e il ponte tibetano. D’inverno sci alpino, nordico e snowboard. Semplici camminate con le ciaspole. Vi sono decine di opportunità riservata sia alle famiglie, ai principianti e a chi vuole vivere la vacanza come occasione rigenerante dallo stress cittadino quotidiano, sia ai grandi professionisti dello sport. Ricca è anche la proposta di Spa. E non manca la gastronomia genuina di montagna con i formaggi di malga e in prima fila il Casolet. Ma anche i salumi a Km zero. Malghe, ristoranti e Osteria sono supericercate come Hotel B&B e Agritur.

Ecco perché ancora una volta Dimaro Folgarida e la Val di Sole si confermano territorio ideale per la preparazione dei Campioni grazie da un lato alle strutture sportive di prim’ordine e parallelamente da un ambiente ideale: più di un terzo del territorio è costituito da area naturale protetta, con a Nord lo storico Parco Nazionale dello Stelvio e a Sud il vasto Parco Naturale Adamello-Brenta.

INFO: www.visitvaldisole.it e www.visitdimarofolgarida.it

Foto Recupero post allenamento nel Meledrio PH NIICER TRENTO

221 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online