Domenica, 03 marzo 2024 - ore 09.37

Lomb Rifondazione: Un po’ di sciolina per la memoria

Il motivo del rifiuto? “Al coordinamento i partiti non si possono neanche avvicinare!, ci venne detto in modo perentorio!

| Scritto da Redazione
Lomb Rifondazione: Un po’ di sciolina per la memoria

Lomb Rifondazione: Un po’ di sciolina per la memoria

Non più di un anno fa il sostegno che come Rifondazione Comunista di Como e della Lombardia avevamo offerto al Coordinamento “salviamo il San primo“ veniva rifiutato in modo sprezzante; i dirigenti del coordinamento addirittura ci imposero di ritirare dai social e dai comunicati stampa ogni traccia della nostra adesione alla causa “ salviamo il San Primo” .

Il motivo del rifiuto? “Al coordinamento  i partiti  non si possono neanche avvicinare!, ci venne detto in modo perentorio!

Ora, il  3 febbraio prossimo, come è noto , il PD farà salire nel triangolo lariano i suoi massimi dirigenti provinciali e regionali ad occuparsi della questione.

Ci attendiamo ora che, per coerenza, il "coordinamento salviamo il S. Primo“ e le le Associazioni che ne fanno parte, non partecipino e prendano le distanze da  questa iniziativa, innanzitutto perché il PD è un partito, secondo perché il PD è quel partito che, da Milano a Cortina, ha sostenuto sempre con entusiasmo le Olimpiadi invernali del 2026 che minacciano di ricoprire i territori di una colata di cemento e di additivi chimici , a cui confronto le sciovie che minacciano il San primo sono una briciola e terzo perché il PD, quando governa, è il partito delle grandi opere inutili (per non andare lontano, vedi la variante Tremezzina sostenuta insieme ai leghisti), delle grandi  operazioni immobiliari che favoriscono solo la rendita ( vedi scali ferroviari a Milano) , mentre , quando è all’opposizione , non si oppone ( vedi l’astensione dei consiglieri erbesi quando si trattava di chiedere uno stop al consumo di suolo).

Se , come temiamo, il coordinamento  “Salviamo il San Primo” il 3 febbraio addirittura parteciperà  all’ iniziativa PD come associazione o con suoi esponenti in veste di esperti  ( chi altri, se no?) tutto sarà chiaro: i partiti gli fanno schifo, ma se un partito si presenta con un consigliere regionale o una parlamentare a cui appellarsi, invece no. Siamo nel 2024 ma questa roba ( credete a chi l’ha vista) è peggio della viscida politica degli onorevoli democristiani della prima repubblica.

Speriamo davvero di essere smentiti dai fatti, in caso contrario, avremo invece scoperto l’ennesimo caso di trasformismo ideologico e di opportunismo politico, due specialità che lasciamo volentieri ad altri.

Fabrizio Baggi, Segretario regionale Lombardia

Pierluigi Tavecchio, Segretario provinciale Como

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea

-

Ufficio stampa, Partito della Rifondazione Comunista Lombardia

183 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online