Sabato, 22 giugno 2024 - ore 01.33

Milano Elezioni 12-13/2 I video del comune RISPETTOSI PERSONE TRANSGENDER E

Il seggio dovrà garantire il diritto di voto a ciascuna persona, indipendentemente da età, genere, orientamento sessuale, disabilità, religione o provenienza

| Scritto da Redazione
Milano Elezioni 12-13/2  I video del comune RISPETTOSI  PERSONE TRANSGENDER E

Milano Elezioni 12-13 febbraio  I video del comune RISPETTOSI DELLE PERSONE TRANSGENDER E NON BINARIE

ELEZIONI. I VIDEO DEL COMUNE PER SEGGI ELETTORALI ACCESSIBILI, INCLUSIVI E RISPETTOSI DELLE PERSONE TRANSGENDER E NON BINARIE



Milano, 7 febbraio 2023 – In occasione delle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, il Comune di Milano ha realizzato tre video (disponibili qui https://www.comune.milano.it/web/elezioni-regionali/componenti-di-seggio/istruzioni-per-i-componenti-di-seggio) per supportare presidenti di seggio, scrutatrici e scrutatori nell’accogliere elettrici ed elettori in maniera inclusiva alle urne.



È infatti compito di chi si dedica alle operazioni di seggio garantire che a ciascuna persona, indipendentemente da età, genere, orientamento sessuale, disabilità, religione o provenienza, sia permesso di esercitare questo diritto in tutta serenità.



Il primo di questi video (https://www.youtube.com/watch?v=ANje66eCtQ0&feature=youtu.be), realizzato con la collaborazione di Arcigay, contiene un’indicazione ai presidenti di seggio affinché il giorno delle elezioni distribuiscano gli elettori e le elettrici in un’unica fila, anziché dividerli in file differenziate sulla base dei generi femminile e maschile.



I registri elettorali, per legge, sono divisi in base al genere e nella maggior parte dei casi avviene che i presidenti seguano questo criterio per gestire il flusso delle persone che si recano a votare.



Si tratta di una pratica in uso da decenni ma che da diversi anni viene contestata perché discriminante e lesiva nei confronti delle persone transgender e non binarie. Mettersi in fila in base al genere assegnato alla nascita costringe, nei casi in cui esso non corrisponda alla propria identità o espressione di genere, a coming out forzati che possono sfociare in situazioni di imbarazzo o disgusto, a causa delle quali molte persone sono portate a scegliere di rinunciare al voto.



Per questo motivo, l’Amministrazione comunale ha scelto di sensibilizzare chi presiede il seggio elettorale affinché, consapevole dell’impatto della divisione in uomini e donne, non distribuisca gli elettori in due file, tenga i registri vicini e proceda all’identificazione delle persone solo quando arriva il proprio turno, optando per una modalità non discriminante e maggiormente rispettosa dell’identità di genere di ciascuno. Un’iniziativa in linea con la mozione “Provvedimenti volti a favorire l’inclusione e la cittadinanza delle persone transgender”, approvata dal Consiglio comunale nel maggio dell’anno scorso.



Nel secondo video (https://www.youtube.com/watch?v=y9k5PfJzniU&feature=youtu.be) Giuseppe Arconzo, delegato per le Politiche sull'accessibilità del Comune di Milano, richiama l'attenzione  sul tema del voto riservato a quegli elettori ed elettrici impossibilitati a votare in modo autonomo e sul loro diritto a farsi assistere in cabina da un accompagnatore.



Il terzo dei brevi filmati (https://www.youtube.com/watch?v=JzOmCTbEoyE) è dedicato alle modalità di voto e alle indicazioni da seguire per una corretta verbalizzazione delle schede, illustrate dal vice Segretario generale del Comune Andrea Zuccotti.



È ancora possibile candidarsi a svolgere il ruolo di Presidente di seggio e scrutatore: il Comune di Milano invita coloro che sono interessati a recarsi direttamente presso l’Ufficio Elettorale di via Messina 52 per dare la propria disponibilità ed ottenere la nomina diretta.

581 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online