Domenica, 20 settembre 2020 - ore 19.04

Milano. Negozi sotto sfratto dei mezzanini nella MM. Accordo Comune/Atm accordo-ponte fino al 2016

NEGOZI IN METROPOLITANA. ASSESSORE MARAN: “SOLUZIONE CHE VALORIZZA MEZZANINI PER EXPO”

| Scritto da Redazione
Milano. Negozi sotto sfratto dei mezzanini nella  MM. Accordo Comune/Atm accordo-ponte  fino al 2016

Consigliere De Lisi: “La grande sfida ora è un percorso condiviso di riqualificazione”

Milano, “La soluzione individuata per i negozi nei mezzanini della metropolitana, grazie anche al paziente lavoro del Consigliere Francesco De Lisi, ci permette di valorizzare al meglio questi spazi in vista di Expo 2015 e, allo stesso tempo, prepara il terreno per arrivare a soluzioni gestionali innovative dopo l’Esposizione”.

Così l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran in merito all’intesa tra il Comune di Milano, Confcommercio Milano e le altre organizzazioni di lavoratori coinvolte e Atm, che permetterà ai commercianti di restare nei locali fino a marzo 2016, senza che venga eseguita l’azione di convalida di sfratto per finita locazione.

“Voglio ringraziare per la collaborazione Atm e il presidente Bruno Rota e le organizzazioni sindacali che si sono dimostrate seria controparte di questo percorso”, ha dichiarato il Consigliere comunale Francesco De Lisi (Pd). “La grande sfida che ora abbiamo davanti è la condivisione di un percorso progettuale di riqualificazione, che ci consenta di valorizzare sempre più tutte le stazioni”.

---------------

Soddisfatta Confcommercio Milano che si è fortemente impegnata per questa soluzione

Commercianti sotto sfratto dei mezzanini nella metropolitana milanese: con Comune/Atm accordo-ponte per restare fino a marzo 2016

Milano, 24 luglio 2014. Una soluzione-ponte efficace, che Confcommercio Milano ha fermamente voluto e per la quale si è fortemente impegnata, a tutela dei 114 operatori commerciali che lavorano nei mezzanini della metropolitana milanese e il cui contratto di affitto scade a partire da questo mese luglio.

E’ stata definita l’intesa – tra il Comune di Milano, proprietario degli spazi commerciali nei mezzanini della Metropolitana (sui quali è in corso, da parte della stessa Amministrazione comunale, l’accatastamento: un’operazione la cui conclusione non ha tempi ancora definiti), Confcommercio Milano e le altre Organizzazioni coinvolte (tra cui Snag, il Sindacato degli edicolanti e Fit, la Federazione tabaccai) - grazie alla quale ogni singolo commerciante-conduttore di attività nei mezzanini della metropolitana può firmare un accordo transattivo con Atm.

L’accordo consente ai commercianti di restare nei locali commerciali utilizzati fino a marzo 2016, mediante l’adesione ad una procedura di conciliazione presso la  Camera di Commercio di Milano. Da parte di Atm vi è l’impegno, nell’accordo transattivo, di non eseguire l’azione di convalida di sfratto per finita locazione. Il canone di locazione viene sostituito da un’indennità di occupazione (rivalutata annualmente secondo i parametri Istat) ed a garanzia di pagamento di quest’indennità è prevista a favore di Atm una fideiussione bancaria.

Il Comune di Milano si impegna affinché Atm, nell’ambito della procedura ad evidenza pubblica per la riassegnazione degli spazi che verrà bandita nel 2016, garantisca ai commercianti-conduttori in regola il diritto di prelazione.

Confcommercio Milano sottolinea il dialogo che, per la definizione di quest’intesa, vi è stato con Amministrazione comunale ed Atm, in modo particolare con il consigliere comunale Francesco De Lisi.

 

 

1255 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria