Giovedì, 13 maggio 2021 - ore 04.42

Negoziato fallito tra i presidenti di Sudan e Sud-Sudan

| Scritto da Redazione
Negoziato fallito tra i presidenti di Sudan e Sud-Sudan

L’incontro tra il presidente sudanese El-Bashir e la controparte sudsudanese, Salva Kiir, svoltosi il 27 gennaio scorso ad Addis Abeba, alla presenza del presidente keniota Kibaki e del primo ministro etiope Zenawi, si è concluso con un nulla di fatto. Khartoum ha accusato Juba di non voler trovare un accordo sulla questione petrolifera dopo il rifiuto da parte dei rappresentati del governo sudsudanese di firmare l’accordo. Il segretario generale del Sudan People Liberation Movement (SPLM), Pagan Amun, ha dichiarato invece che il negoziato è fallito perché il governo del Sudan continua a rubare il petrolio appartenente al Sud Sudan per venderlo a compagnie petrolifere straniere e incassare direttamente i proventi. Amun ha avanzato anche delle proposte concrete per il raggiungimento di un accordo, tra cui il risarcimento di tutto il petrolio sottratto da Khartoum dall’inizio dell’anno che, secondo i rappresentanti di Juba, avrebbe un valore di 815 milioni di dollari. Il governo sudanese ha ammesso di aver confiscato solo 1.7 milioni di barili di greggio sudsudanese, ribadendo le accuse contro Juba che continua a rifiutarsi di pagare la tassa per il transito del greggio in territorio sudanese.

1022 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria