Venerdì, 21 giugno 2024 - ore 15.31

Ordigno bellico - bomba d'areo da 500 libbre - nel comune di Tornata (CR)

Definite le distanze di sicurezza da rispettare durante le operazioni di neutralizzazione dell’ordigno quantificate in 808 metri sul piano orizzontale

| Scritto da Redazione
Ordigno bellico - bomba d'areo da 500 libbre - nel comune di Tornata (CR)

Ordigno bellico - bomba d'areo da 500 libbre - nel comune di Tornata (CR)

In data 10 maggio u.s., si è tenuta presso la Prefettura una riunione del Tavolo di coordinamento, presieduto dal Prefetto della Provincia di Cremona, Corrado Conforto Galli, al fine di definire l’impianto organizzativo delle operazioni di bonifica dell’ordigno bellico rinvenuto in data 7 maggio u.s. in comune di Tornata, nel corso dei lavori connessi al raddoppio della linea ferroviaria Piadena – Mantova.

Alla riunione del Tavolo di coordinamento hanno preso parte tutti i rappresentanti degli enti interessati: Questura, Comando provinciale dei Carabinieri, Comando provinciale della Guardia di Finanza, X° Reggimento Genio Guastatori di Cremona, Vigili del Fuoco, Sindaco del Comune di Tornata, Sindaco del Comune di Genivolta, Amministrazione provinciale, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria, Areu 118, Croce Rossa Italiana, Enac, Rappresentanti delle autorità sanitarie locali e degli enti erogatori di pubblici servizi, tra i quali rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana.

Nel corso dell’incontro il Comandante del X° Reggimento Genio Guastatori di Cremona ha illustrato le caratteristiche e la tipologia dell’ordigno rinvenuto, nonché il processo di valutazione del rischio iniziale, unitamente alle procedure di messa in sicurezza e alle tecniche di bonifica applicabili nello specifico scenario, per il ripristino della normalità.

L’ordigno rinvenuto è una bomba d’aereo da 500 libbre GP AN-M 64, di fabbricazione statunitense, residuato bellico della seconda guerra mondiale. Il suo peso è di 248,8 kg e all’interno contiene 120,7 kg di esplosivo “TNT”. La lunghezza del corpo bomba è di 114,3 cm e il diametro massimo misurato è di 36 cm.

Le analisi tecniche effettuate dal Genio Guastatori hanno consentito di definire le distanze di sicurezza da rispettare durante le operazioni di neutralizzazione dell’ordigno nel sito di Tornata, quantificate in 808 metri sul piano orizzontale e 614 metri su quello verticale.

A seguito di un’approfondita analisi tecnica e successivamente a un costruttivo confronto tra tutti gli attori istituzionali presenti alla riunione, il Prefetto ha adottato una specifica direttiva - trasmessa per l’attuazione a tutte le componenti coinvolte - che disciplina puntualmente gli interventi da adottare al fine di garantire l’esecuzione in sicurezza della predetta bonifica, così come concordati in sede di Tavolo di Coordinamento e sintetizzati come segue.

DATE INTERVENTO:

1^ Fase: Attività preparatorie: LUNEDÌ 13 e MARTEDÌ 14 MAGGIO 2024 in comune di Tornata;

2^ Fase: neutralizzazione mediante despolettamento sul sito in Tornata, trasporto e successivo brillamento degli ordigni presso una cava individuata in comune di Genivolta:

MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2024, a partire dalle ore 08.00.

 

300 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online