Lunedì, 16 settembre 2019 - ore 04.14

Padania Acque è 'AllOpera!' per dissetare tutti i partecipanti del Grest 2018

Con l’acqua fresca, pura e certificata delle sue reti.

| Scritto da Redazione
Padania Acque è 'AllOpera!' per dissetare tutti i partecipanti del Grest 2018 Padania Acque è 'AllOpera!' per dissetare tutti i partecipanti del Grest 2018 Padania Acque è 'AllOpera!' per dissetare tutti i partecipanti del Grest 2018

Tra le iniziative del progetto “Giovani come l’acqua”, nato dalla partnership con F.O.Cr. Federazione Oratori Cremonesi e l’Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile, la partecipazione di Padania Acque alle feste in piazza per i bambini e i ragazzi del Grest 2018.

Il mese di giugno è stato caratterizzato dalla stretta collaborazione tra Padania Acque, F.O.Cr. - Federazione Oratori Cremonesi e l’Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile, all’insegna del tutti “AllOpera!”, titolo emblematico del Grest 2018 che sottolinea il tema e la proposta educativa destinata ai bambini e ai ragazzi della Diocesi e della provincia di Cremona.

La comunione di intenti, la condivisione di valori e di un percorso di crescita finalizzato a sensibilizzare le giovani generazioni alle tematiche ambientali, oggi sempre più attuali, sono alla base del progetto “Giovani come l’acqua” che prevede la partnership tra il gestore unico dell’idrico cremonese e F.O.Cr.

La diffusione di buone pratiche legate al consumo consapevole e responsabile della risorsa acqua, bene comune, prezioso e primario, rispecchia perfettamente il forte messaggio lanciato dal Grest 2018: il fare e l’agire dell’uomo sono determinanti per la cura e la custodia del Creato, dono di Dio.

La partecipazione di Padania Acque alle feste zonali ha avuto un duplice obiettivo: proseguire la campagna di sensibilizzazione socio-ambientale (iniziata con le edizioni Grest 2016 e 2017), offrendo un servizio che consiste nella distribuzione gratuita dell’acqua del rubinetto con evidenti vantaggi organizzativi e ambientali: zero bottigliette di plastica da acquistare, da conservare e da smaltire; acqua gratis, di qualità e sempre fresca.

Padania Acque ha partecipato con la propria postazione mobile “la buona acqua in piazza” dissetando e ristorando dalla calura estiva i circa 4.200 giovani impegnati nei giochi e nelle attività organizzate nelle seguenti date: 14 giugno presso il parco dell’Adda di Crotta d’Adda, il 15 giugno presso l’Oratorio di Castelverde, il 19 giugno presso l’Oratorio della Beata Vergine di Cremona, il 21 giugno a Castelleone, il 22 giugno, in occasione delle “Olimpiadi degli Oratori”, presso il Campo Scuola di Cremona e, infine, il 26 giugno nello splendido parco di Villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce.

Claudio Bodini, presidente di Padania Acque, ha commentato così: “Ognuno può contribuire facendo la propria parte: Padania Acque lavora quotidianamente per portare nelle nostre case un’acqua pura, sicura, controllata e recentemente anche certificata da un punto di vista alimentare; i nostri i giovani e tutti i cittadini sono chiamati con le proprie azioni ad operare la scelta giusta: bere l’acqua del rubinetto significa collaborare per salvaguardare la nostra terra, i fiumi e i mari dall’inquinamento causato dalla plastica. Il nostro compito è “fare bene”, rispettando e rendendo ancora più bello il creato”.

Le feste dei Grest sono state completamente ecosostenibili grazie alla totale assenza delle bottigliette di plastica usa e getta rimpiazzate da bicchieri compostabili, riciclabili al 100%.



Dal punto di vista del risparmio ambientale, le cifre sono ragguardevoli: Padania Acque ha erogato 1.694 litri d’acqua, ovvero l’equivalente di 3.388 bottigliette d’acqua, risparmiando così all’ambiente 44 kg di plastica e 52,5 kg di CO2 (necessaria per produrle e smaltirle). Infine, una piccola curiosità: l’intero volume d’acqua erogato è costato poco meno di tre euro.

Don Paolo Arienti, presidente della Federazione Oratori Cremonesi e responsabile dell’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile, ha espresso parole di soddisfazione: “Siamo stati davvero felici di collaborare con Padania Acque in diversi modi, tutti originali e proficui. Innanzitutto la presenza dell’acqua, fresca e abbondante, alle nostre feste in piazza ci ha consentito di sensibilizzare i ragazzi – dai più piccoli agli animatori – sul tema scottante della salvaguardia delle risorse, la loro valorizzazione ed uno stile di essenzialità e sobrietà che cerchiamo di ricordare anche nei nostri Oratori. Non dimentichiamo che la drammatica e convincente prima parte dell’enciclica di Francesco Laudato si’ verte sull’emergenza idrica che soffre il pianeta, sull’inquinamento e sullo scandalo che ne deriva per intere popolazioni e per tutti noi. Anche la collaborazione alla realizzazione e promozione di “Abracadacqua” in stretto rapporto con le abilità artistiche della Compagnia dei Piccoli ci ha confermato nel valore dei messaggi etici che condividiamo. Gli Oratori, tutto l’anno ed in particolare nel periodo estivo, sono luoghi di contaminazione entusiasmante e formidabile di buone prassi, attenzioni e sottolineature educative”.

Ricordiamo che la partnership ha portato alla realizzazione dello spettacolo teatrale “Abracadacqua – il Pianeta che fa acqua da tutte le parti”, a cura della Compagnia dei Piccoli, tuttora in tournée con numerose repliche richieste non solo dagli oratori della nostra Diocesi, ma anche da gruppi di altre province lombarde.

L’ultima data cremonese in programma è il 5 luglio alle ore 18 in Cortile Federico II, in occasione del terzo “Giovedì d’estate”.

399 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria