Domenica, 16 giugno 2024 - ore 19.52

Patentino per proprietari di cani: Cremona sempre più pet friendly

Oltre 500 i partecipanti che hanno superato l'esame finale

| Scritto da Redazione
Patentino per proprietari di cani: Cremona sempre più pet friendly

Cremona, 20 aprile 2024) – Si è tenuta oggi presso la sede dell'Ordine dei Veterinari di Cremona la cerimonia di consegna dei Patentini per proprietari di cani. Presenti Simona Pasquali, Assessore alla Mobilità Sostenibile e Ambiente del Comune di Cremona, Giorgio Grandi, Direttore del Distretto Veterinario di Cremona, Giuliana Caronna, medico veterinario e istruttore cinofilo, e Massimiliano Spotti, medico veterinario e dipendente ATS Val Padana. Per la prima volta Laura Mori, medico veterinario esperto in comportamento animale e responsabile scientifico del progetto

Il Patentino, organizzato dall'Ordine dei Veterinari di Cremona in collaborazione con il Comune di Cremona, ATS Val Padana e *Pet Academy, patrocinato dal Comune di Mantova, da 14 anni dimostra l'impegno della città di Cremona su un tema importante come il benessere animale e da 4 ha consentito di diffondere una maggior consapevolezza nei cittadini proprietari di cani di tutta Italia: alla sesta edizione sono stati superati i 3.000 certificati consegnati. Anche l'edizione di marzo 2024 è stata accolta con grande entusiasmo e interesse: gli iscritti sono stati 855, di cui 570 hanno superato il test finale completando il percorso.

La dott.ssa Caronna ha introdotto la cerimonia e ha ricordato che "Sarebbe l'ideale seguire questo corso prima di adottare un cane per comprenderne l'etologia e poter poi scegliere il soggetto più adatto alla propria famiglia e al proprio stile di vita. Chi desidera accogliere un quattro zampe nella propria vita dovrebbe rivolgersi innanzitutto ai professionisti appositamente preposti in modo da essere poi indirizzato correttamente, che si decida di optare per esemplari di razza o meticci. Tante volte durante le lezioni vengono segnalate problematiche o comportamenti che potrebbero essere evitati se si adottassero da subito alcuni semplici accorgimenti".

L'assessore Pasquali ha ricordato che "Il Comune di Cremona da anni appoggia questa iniziativa in quanto crede che sia uno strumento fondamentale di civiltà. Il Patentino insegna non solo a instaurare una comunicazione di base corretta con il proprio cane, ma anche a rispettare chi un cane non ce l'ha o ne ha timore, facendo un grande atto di senso civico. Fare questi corsi significa imparare ad approcciarsi alla vita degli animali in maniera coerente, unita, anche a sostegno di chi non ne possiede. Ringraziamo tutti i partecipanti che ogni anno sono sempre più numerosi." 

Il dott. Giorgio Grandi ha rimarcato l'importanza del possesso responsabile, parlando anche dell'abbandono dei cani, spiegando che negli obiettivi di questo corso si vogliono trasmettere, oltre alle capacità, anche i valori della continuità che derivano dalla scelta di un animale. "Con il dott. Spotti, l'ATS Val Padana - afferma Giorgi - ha affrontato durante il corso le tematiche legislative legate al comportamento e alla convivenza con il proprio cane, ricordando il significato della gestione responsabile del proprio cane all'interno di una società. Ringrazio tutti i presenti, la loro partecipazione oggi è molto importante, spero abbiate appreso tutto ciò che questo momento di formazione ha potuto fornirvi." Il dott. Giorgi ha ricordato, inoltre, che il 13 aprile scorso il Gruppo Italiano Stampa Turistica (GIST) ha organizzato il primo Animal Travel Award dedicato al Turismo Pet e durante il quale il Comune di Cremona ha ricevuto la Menzione d'Onore come città Animal Friendly e attenta al posseresponsabile.hile.

IL  dott. Spotti ha dichiarato di essere molto contento per la numerosa partecipazione registrata anche in questa edizione: "Questa tornata ha coinvolto 855 iscritti e quasi 600 partecipanti hanno acquisito il Patentino. Questi sono numeri importanti perché quello che cerchiamo di trasmettere, oltre alla conoscenza dell'animale, sono le problematiche riguardanti la detenzione di alcune tipologie di animali. Il corso del Patentino nasce proprio dall'esigenza di prevenire il fenomeno delle aggressioni e i danni di tipo amministrativo, civile e penale che ne possono derivare, attraverso la corretta comunicazione e gestione del proprio cane." Il dott. Spotti continua"è estremamente importante che sempre più persone comprendano il fatto che il cane abbia una visione del mondo diversa dalla nostra ed è importante imparare a conoscerla bene. Nella nostra società avere un pet è importante, però bisogna sapere quale pet è più adatto a noi. I corsi di EV Pet Academy forniscono nozioni complete che permettono di ampliare le proprie conoscenze e di approfondire anche numerosi aspetti legati al mondo dei Pet."

La dott.ssa Mori, Responsabile scientifico del corso che non ha potuto presenziare alla cerimonia per motivi di salute, ha dichiarato di essere molto orgogliosa dell'ampia partecipazione e dell'ottimo risultato ottenuto dai partecipanti. "Proponendo annualmente il corso con almeno due edizioni, il nostro obiettivo è duplice: innanzitutto vogliamo lavorare su una cultura cinofila corretta per arrivare a far sì che il possesso responsabile raggiunga le finalità ambite. In secondo luogo, vogliamo trasmettere l'importanza dell'integrazione del cane nella società odierna nel rispetto anche di chi non ce l'ha, per una buona convivenza uomo-cane."

L’obiettivo generale del Patentino, corso di formazione previsto all’art. 1, comma 4 dell’ordinanza 3 marzo 2009, è favorire il corretto sviluppo della relazione tra il cane e il proprietario al fine di consentire l’integrazione dell’animale nel contesto sociale. Il percorso formativo fornisce nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane in modo da sensibilizzare il proprietario al possesso responsabile. Infondendo ai proprietari la conoscenza dei loro doveri e delle loro responsabilità civili e penali, nonché la comprensione del cane e del suo linguaggio, si intende valorizzare il rapporto interspecifico e prevenire lo sviluppo di comportamenti indesiderati da parte degli animali. Il cane, in quanto essere senziente, è dotato di capacità cognitive che devono essere potenziate e ha esigenze etologiche e comportamenti che il suo compagno umano deve comprendere e accettare affinché sia favorito il suo inserimento nella società.

Per la rilevanza attribuita agli argomenti trattati, si rammenta che il percorso di Cremona dura un totale di 14 ore contro le 10 richieste dal Ministero della Salute: una scelta dei responsabili scientifici per essere certi di sviscerare la maggior parte dei dubbi spesso riportati dai proprietari e di sfatare miti che tendono ancora a circolare. Nel pieno rispetto dell'Ordinanza del Ministero della Salute, viene anche organizzata una parte pratica in presenza per i soggetti obbligati alla frequenza in quanto sotto Ordinanza dell'azienda sanitaria di riferimento. Questi ultimi, sotto la diretta sorveglianza del funzionario ATS Val Padana, si sono presentati presso il Parco Asia, il cui utilizzo è stato gentilmente concesso dal Comune di Cremona, per una ultima valutazione prima del conseguimento del certificato finale. 

IL Patentino è gratuito e aperto a tutti i cittadini che siano già proprietari di un cane o che intendano adottarne uno. È a pagamento soltanto per i soggetti obbligati da ordinanza della propria Asl di riferimento. 

Le lezioni sono improntate sul moderno approccio cognitivo grazie al percorso formativo dei veterinari docenti. La partecipazione al corso (con una frequenza minima obbligatoria dell'80% delle ore di lezione) ed il superamento del quiz finale sono obbligatori per il rilascio del “Patentino”. 

Il corso ha una durata di 12 ore a cui si aggiungono 2 ore supplementari relative all’aggressività e ai comportamenti di aggressione. Al termine è previsto un test di verifica di apprendimento degli argomenti svolti, al superamento del quale si ottiene il documento ufficiale. Per i soggetti obbligati è infine prevista anche una parte pratica.

 

 

 

187 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online