Venerdì, 20 maggio 2022 - ore 15.09

Personaggi Soresinesi Cesare Pisoni e la Micronesia|Maria Maddalena Fortina

Agente in Australia era il fratello Pietro Forse il raccoglitore di oggetti culturali micronesiani era Pietro, per cederli al fratello, appassionato collezionista di opere d'arte.

| Scritto da Redazione
Personaggi Soresinesi Cesare Pisoni e la Micronesia|Maria Maddalena Fortina

Personaggi Soresinesi Cesare Pisoni e la Micronesia|Maria Maddalena Fortina

Nel Registro delle Raccolte Etnografiche del Museo di Storia Naturale di Milano si ritrova il nome di Cesare Pisoni in qualità di donatore di reperti provenienti dalla Micronesia. Tali oggetti, insieme con il resto delle raccolte, vennero nel 1900 trasferite al Civico Museo del Castello Sforzesco. Purtroppo andarono distrutte, come gran parte delle collezioni etnografiche, nel bombardamento dell'agosto 1943.

Cesare Pisoni (Soresina 1846-Milano 1924) fondava nel 1881, con il fratello Pietro (Soresina 1856?-Genova 1933), la "Pisoni Brothers-import-export", con sede a Sydney in Pitt Street 42. La ditta esportava in Australia articoli vari di fabbricazione italiana, ed importava in Italia materie prime, come lana e pelli animali.

Il giro di affari si estendeva alla Tasmania e Nuova Zelanda, oltre che all'Australia meridionale. Non è tuttavia da escludersi che le navi da carico utilizzate dalla ditta Pisoni abbiano fatto qualche scalo nelle isole della Micronesia, riportandone, oltre che merci, anche oggetti d'interesse etnografico.

Agente in Australia era il fratello Pietro, mentre Cesare si occupava principalmente della sede milanese di via Brera n. 9. Forse il raccoglitore di oggetti culturali micronesiani era Pietro, per cederli al fratello, appassionato collezionista di opere d'arte.

fonte: https://www.facebook.com/groups/1444596505773009

 

381 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online