Sabato, 11 luglio 2020 - ore 00.51

Piacenza Bando ‘Giovani Protagonisti’, approvata la graduatoria dei progetti

Sono nove, le proposte finanziate quest’anno grazie al bando Giovani Protagonisti, promosso dall’Amministrazione comunale attraverso l’Ufficio Politiche Giovanili – Servizi Educativi e Formativi.

| Scritto da Redazione
Piacenza Bando ‘Giovani Protagonisti’, approvata la graduatoria dei progetti

Piacenza Bando ‘Giovani Protagonisti’, approvata la graduatoria dei progetti

Sono nove, le proposte finanziate quest’anno grazie al bando Giovani Protagonisti, promosso dall’Amministrazione comunale attraverso l’Ufficio Politiche Giovanili – Servizi Educativi e Formativi.

I fondi a disposizione, complessivamente 30 mila euro, sono stati destinati al finanziamento di iniziative culturali e di aggregazione nell’ambito della sezione “Giovani Progetti”, premiando la qualità delle idee presentate da singoli e associati under 35, finalizzate a incentivare la coesione sociale, alla valorizzazione degli spazi pubblici e all’organizzazione di eventi capaci di coinvolgere in primo luogo una platea giovanile, evidenziando l’attenzione al territorio e gli effetti positivi di costruire una rete tra diverse realtà associative.

“E’ motivo di grande soddisfazione – rimarca l’assessore alle Politiche Giovanili Luca Zandonella – constatare l’impegno di tanti ragazzi nel creare nuove opportunità per Piacenza. Ad ogni edizione, infatti, l’ampia partecipazione che si registra conferma l’interesse per questo bando, grazie al quale si concretizzano tanti progetti interessanti, da cui emerge il protagonismo giovanile come filo conduttore, pur nella varietà delle proposte: alcune mirate all’innovazione creativa, altre improntate alla riscoperta delle tradizioni locali e della cultura. Un obiettivo, questo, particolarmente sentito dall’Amministrazione comunale”.

Cinque progetti, in base alla graduatoria, hanno ottenuto il contributo massimo di 4000 euro, a cominciare da “Carnevale Piacentino 2.0”, presentato dall’associazione TOC, è incentrato sul recupero della tradizione carnevalesca piacentina: a partire dalle tipiche maschere del Vigion e Tollein Cucalla si realizzeranno attività laboratoriali che culmineranno nell’allestimento di performance e spettacoli teatrali nei primi mesi del 2020, in collaborazione con diverse realtà presenti nel Quartiere Roma.

“Facce da Barriera”, candidato dal gruppo informale “Le prese bene”, prevede invece attività di ricerca, integrazione e aggregazione sociale rivolte ai giovani residenti nel quartiere di Barriera Farnese; in collaborazione con enti e associazioni, anche attraverso eventi culturali e installazioni temporanee si racconteranno le storie dei residenti e dei cittadini che vivono questa zona del territorio urbano. “Greenhouse Cinema”, presentato da Margherita Fontana, è invece il titolo di una rassegna di cinema contemporaneo che si terrà nella cornice della serra di Palazzo Ghizzoni Nasalli, valorizzando nella scelta dei titoli le tematiche di attualità più stringenti, con focus sulla sostenibilità ambientale e la coesione, dibattiti con critici di livello nazionale e iniziative collaterali in sinergia con altre associazioni.

“Coltivare Tradizioni 2020”, progetto proposto dall’Aps Cosmonauti, si articolerà nello spazio del frutteto adiacente al convento di S. Maria di Campagna, collaborando alla manutenzione del verde e promuovendo la reintroduzione di varietà autoctone oggi poco conosciute, con l’obiettivo di avvicinare i giovani all’orticoltura anche come strumento terapeutico e di socializzazione. Il Festival “Inco_ntemporanea” dell’associazione Collettivo 21 chiude la cinquina dei progetti che hanno ricevuto il massimo contributo, proponendo per la 4° edizione della kermesse una serie di spettacoli ed eventi itineranti, che puntano a coinvolgere diversi luoghi urbani introducendo inoltre, per la prima volta, l’organizzazione di una Masterclass per giovani compositori.

Gli altri quattro progetti ammessi al finanziamento hanno ottenuto, ciascuno, un contributo di 2500 euro. Tra questi, “Giovani artisti al centro per un’educazione alla bellezza”, presentato dall’associazione Mikrocosmos: una rassegna musicale che si svolgerà in musei e spazi storici della città, tra concerti che vedranno protagonisti anche talenti under 18 e incontri di approfondimento con esperti di didattica. “Un Po per tutti” è il nome del progetto proposto dal Gruppo Piacenza 5 di Agesci, mirato a coinvolgere la cittadinanza nella pulizia e sistemazione di un’area periferica della città, promuovendone la conoscenza e la fruizione attraverso visite guidate e attività di animazione, sensibilizzando in particolare i giovani alla sostenibilità ambientale. Sono stati assegnati 2500 euro anche ad “Alley Oop Freestyle Festival 2020”, candidato dall’omonima associazione per l’edizione 2020 dell’evento che anima l’arena Daturi tra musica e freestyle, nonché al progetto “Specchio riflesso” di Praxis, incentrato sulla rigenerazione urbana e focalizzato, a questo proposito, sul comparto di piazza Cittadella.

264 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online