Sabato, 02 luglio 2022 - ore 17.10

''Scritti sul barocco'': gli appunti di Franz Rosenzweig per una storia della cultura

| Scritto da Redazione
''Scritti sul barocco'': gli appunti di Franz Rosenzweig per una storia della cultura

“Franz Rosenzweig. Scritti sul barocco: appunti per una storia della cultura” è il titolo del volume a cura di Luca Bertolino, con la traduzione di Giulia Frare e la postfazione di Francesco Paolo Ciglia.

Edito da Marietti 1820 (pagine 144, prezzo 17 euro) sarà in libreria dal prossimo 5 maggio.

Tre testi giovanili di Franz Rosenzweig sul Barocco, editi postumi e qui pubblicati per la prima volta in volume autonomo e in traduzione italiana, propongono un’originale storia della cultura dal XVI secolo all’inizio del XX. Nel loro diverso carattere — pagine diaristiche, bozza di saggio e appunti per la relazione a un convegno — essi presentano un’unità tematica che spazia dalla musica alle arti figurative e alla poesia (con una particolare attenzione rivolta a Goethe e alla sua opera), dalla filosofia alle scienze, dallo Stato al soggetto culturale. I tre testi contengono in nuce alcuni temi che l’autore riprenderà nelle sue opere Hegel e lo Stato (1920) e La stella della redenzione (1921).

Franz Rosenzweig (1886-1929), filosofo tedesco di famiglia ebraica, allievo di Meinecke e di Cohen, amico e collaboratore di Buber a una innovativa traduzione della Bibbia, fu tra i massimi studiosi di Hegel del suo tempo e scopritore del frammento, il più antico programma di sistema dell’idealismo tedesco. La sua opera La stella della redenzione, pubblicata per la prima volta in Italia da Marietti, rappresenta un classico del pensiero ebraico, non ultimo per l’influsso che esercitò a vario titolo su Benjamin e, in seguito, su Adorno e Lévinas.

Luca Bertolino, professore associato di Filosofia morale all’Università di Torino, con Francesco Paolo Ciglia, professore ordinario di Filosofia morale all’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, è socio fondatore dell’Internationale Rosenzweig-Gesellschaft.

Giulia Frare è assegnista di ricerca e docente a contratto di Letteratura tedesca all’Università di Trieste. (aise) 

203 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria