Mercoledì, 25 maggio 2022 - ore 02.55

Scuola E' questo il rientro in sicurezza? | Rete Studenti

Ci troviamo di fronte all'ennesimo rientro caotico e disorganizzato. Il Ministero ha scaricato tutte le responsabilità su Regioni e Comuni

| Scritto da Redazione
Scuola E' questo il rientro in sicurezza? | Rete Studenti

Scuola E' questo il rientro in sicurezza? | Rete Studenti

Ci siamo sempre battuti per una scuola in presenza e in sicurezza. Dall'inizio della Pandemia abbiamo messo in guardia Ministero e Governi sulla necessità di intervenire in modo strutturale sulle mancanza che la Scuola pubblica si porta dietro da decenni. Sapevamo che i problemi avrebbero pesato ancora di più sul diritto allo studio e sulla qualità dell'istruzione pubblica.

Ci troviamo di fronte all'ennesimo rientro caotico e disorganizzato. Il Ministero ha scaricato tutte le responsabilità su Regioni e Comuni, facendo della presenza a tutti costi un mero slogan. La scuola in presenza è una necessità fondamentale, ma se non si lavora per garantire aule sicure diventa un'idea vuota. Oggi i problemi si sono accumulati.

Le mascherine FFP2, oggi indispensabili per evitare le nuove varianti, sono di fatto inaccessibili. I prezzi calmierati dal Governo non hanno funzionato. Il prezzo medio di una FFP2 è altissimo, quasi 3€, e non permette a tutt3 di acquistarle.

I tamponi rapidi non bastano più per individuare i casi di Covid. I tamponi molecolari, però, sono sostanzialmente impossibili da fare nel sistema sanitario pubblico. Farli nel privato costa dai 60€ (quando va bene) anche fino ai 100€.

Da tre anni non è mai stato istituito un tracciamento specifico per le scuole. Oggi non abbiamo, quindi, dei dati precisi sul contagio nelle classi. Per quanto sia evidente che la scuola non sia un luogo di contagio più di quanto non siano tutte le altre attività che svolgiamo ogni giorno, avrebbe avuto senso lavorarci negli ultimi tre anni per monitorare l'andamento pandemico e garantire scuole davvero sicure.

I problemi materiali che da sempre caratterizzano la scuola aumentano il disagio che viviamo nelle nostre scuole. Il freddo nelle aule, dovuto a edifici fatiscenti e sistemi di riscaldamento vecchi e non manutenuti, non ci fa vivere la didattica e non ci permette di essere a nostro agio nelle scuole. I trasporti affollati, su cui non c'è mai stato un ragionamento per garantirli al3 student3, ci espongono al virus.

#bianchi #ministero #rientroascuola #scuola

260 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online