Mercoledì, 11 dicembre 2019 - ore 09.08

Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper (Video)

I lavoratori avevano dato vita a una protesta davanti ai cancelli dell’azienda contro il licenziamento di 170 persone. “La società – riferisce il sindacato Usb- si è rimangiata gli accordi e ha sbattuto in mezzo alla strada 170 lavoratori.

| Scritto da Redazione
Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper (Video) Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper (Video) Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper (Video) Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper (Video)

Soresina Tensione e scontri tra polizia e facchini davanti alla sede della Finiper

E’ la società proprietaria dei supermercati Iper, a Soresina, in provincia di Cremona.

I lavoratori avevano dato vita a una protesta davanti ai cancelli dell’azienda contro il licenziamento di 170 persone. “La società – riferisce il sindacato Usb- si è rimangiata gli accordi e ha sbattuto in mezzo alla strada 170 lavoratori.

L’Iper quest’anno ha fatturato 2 miliardi di euro, ma vuole risparmiare sulla pelle dei lavoratori”. I facchini, tutti aderenti al sindacato di base, sono stati sgomberati dalla polizia in assetto antisommossa. “Nonostante la presenza di tanti bambini” fa notare il sindacato in un comunicato

Scrive Paolo Zignani sul suo profilo FB: ‘la Questura conferma l'uso di un fumogeno "per disperdere i più facinorosi che si erano travisati avvicinandosi in maniera minacciosa agli agenti". Gli agenti poi si sono difesi anche in via Bruciata, non solo nel piazzale, e hanno avuto bisogno di manganello per proteggersi da un facinoroso. C'è un video che mostra anche l'uso dello strumento di legittima difesa da parte di un poliziotto. Nell'Italia di Salvini non c'è solo la libertà di licenziare, largamente garantita dalla legge. Le forze dell'ordine impediscono di appendere uno striscione, si schierano dalla parte del capitale, proteggono i Tir e non gli operai che stanno perdendo il posto di lavor, e usano il manganello. Lo spettro di Scelba si agita. Non è stato possibile tenere alzata, a Cremona, durante il comizio di Salvini, la scritta "Ama il prossimo tuo" per cinque minuti che il pestaggio è iniziato. Ora arrivano i manganelli e i fumogeni. E i fumogeni, da quanto sostiene un sindacalista Usb, potrebbero costare alla polizia una denuncia alla Corte europea, perché c'erano bambini presenti’.

cr 14 giugno 2019

Il video è di Telecolor News Cremona

696 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online