Venerdì, 10 aprile 2020 - ore 19.58

Varese, accordo su orientamento scolastico

| Scritto da Redazione
Varese, accordo su orientamento scolastico

ORIENTAMENTO SCOLASTICO DICHIARAZIONI PRESIDENTE GALLI E ASSESSORE BONFANTI
Dario Galli, Presidente della Provincia di Varese: «Le firme che oggi abbiamo messo su questo accordo certificano il grande lavoro svolto da tutte le istituzioni del territorio, che con la loro presenza qui a Villa Recalcati hanno ribadito l’importanza degli obiettivi fissati. Quello sull’orientamento scolastico è un percorso che portiamo avanti da tempo con impegno e lo facciamo per i nostri studenti e le loro famiglie, poiché abbiamo il compito di fornire strumenti essenziali per la scelta del percorso didattico formativo mirato poi all’ingresso nel mondo lavorativo; per le nostre imprese, che se da un lato mettono a disposizione posti di lavoro debbono avere anche l’opportunità di poter annoverare giovani leve adeguatamente preparate e formate sugli standard imprenditoriali richiesti. Riuscire a calibrare nelle maniera più esatta possibile l’azione di orientamento significa non disperdere energie e il patrimonio costituito da giovani generazioni, mondo della scuola e formazione e impresa. Credo che questo nobile obiettivo sia stato pienamente condiviso da tutti i sottoscrittori. Altro tema di notevole importanza e poi quello della sicurezza, da intendere sia sul posto di lavoro che nel quotidiano, che negli stile di vita da tenere. Diffondere ola cultura della sicurezza significa contribuire ad elevare la qualità della nostra vita individuale e sociale».

Alessandro Bonfanti, Assessore provinciale Formazione professionale e Istruzione: «Credo che la cifra di questo percorso sottoscritto e condiviso da tutte le parti sociali del nostro territorio sia data in primo luogo proprio dalla totale partecipazione al progetto. Vogliamo lavorare e mettere insieme forze e competenze su due aree tematiche importanti per la nostra vita socio economica: da un lato l’orientamento e dall’altro la sicurezza. Per questo vorrei ringraziare tutti coloro che hanno dato un prezioso contributo per arrivare a un accordo condiviso. Qui c’è tutta la nostra provincia che ha deciso di fare gioco di squadra per un percorso complesso, ma altrettanto ambizioso. Ci sono il mondo della scuola, tutti i rappresentanti del panorama lavorativo imprenditoriale, le componenti sindacali». 

1255 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria