Domenica, 25 agosto 2019 - ore 03.17

Vincenzo Tortorici eletto Segretario dell’UDC Lombardia. Giuseppe Trespidi (Cremona) nel Comitato Regionale

L’assemblea regionale degli iscritti all’UDC Lombardia - svoltasi a Milano presso l’hotel Cavalieri di Piazza Missori, ha eletto all’unanimità Vincenzo Tortorici – attuale segretario provinciale dell’UDC Monza Brianza - Segretario regionale.

| Scritto da Redazione
Vincenzo Tortorici eletto Segretario dell’UDC Lombardia. Giuseppe Trespidi  (Cremona) nel Comitato Regionale

Vincenzo Tortorici eletto Segretario dell’UDC Lombardia. Giuseppe Trespidi  (Cremona) nel Comitato Regionale 

L’assemblea regionale degli iscritti all’UDC Lombardia - svoltasi a Milano presso l’hotel Cavalieri di Piazza Missori, ha eletto all’unanimità Vincenzo Tortorici – attuale segretario provinciale dell’UDC Monza Brianza - Segretario regionale.

Nel Comitato regionale per l’UDC cremonese entrano il Segretario provinciale Giuseppe Trespidi, il Vice segretario vicario Ugo Rizzi, il Segretario di Crema Martino Boschiroli, il Segretario di Offanengo Pierfranco Patrini e la Vice segretaria provinciale nonché vice sindaco di Trigolo Paola Biaggi. Tutti e cinque sono stati eletti anche Delegati al Congresso nazionale dell’UDC.

Nel documento conclusivo dell’assemblea si è riconfermato che quanto di più ha bisogno la politica è offrire ai Cittadini la certezza di una forza centrista, che persegue obiettivi chiari, equilibrati, nei quali il cittadino riesce a cogliere un immediato riscontro di buon senso, di pragmatismo e di lungimiranza. È una linea politica che l’UDC – dichiara il Segretario provinciale Giuseppe Trespidi – dovrà declinare a tutti i livelli perché ci conduce alle nostre radici e che trova nel Partito Popolare Europeo la stella polare di riferimento. Ovvero una forza politica di centro, europeista, che percorre le vie democratiche e che ha come base di riferimento la dottrina sociale della Chiesa. L’assemblea regionale ha ribadito che affermare il valore della nostra identità significa anzitutto riconoscere e ribadire l’orgoglio e il profondo significato delle nostre radici, della nostra storia e della nostra tradizione sociale e culturale, in una concezione laica dello stato e delle istituzioni.

L’assemblea - continua Trespidi – ritiene prioritario affrontare in modo deciso e lungimirante le questioni centrali legate all’aumento della povertà, alla diminuzione dell’imposizione fiscale, alla mancanza di lavoro, alla necessità di semplificare la vita ai cittadini e alle imprese, alla gestione ordinata e composta dell’immigrazione superando le sterili polemiche che, purtroppo accompagnano queste priorità che non vengono affrontate in modo deciso e risolutivo.

L’alta percentuale di astensionismo che si è verificato anche in occasione delle elezioni amministrative - conclude Trespidi – dovrebbe indurre ad una riflessione attenta, rigorosa e oggettiva sia da chi ritiene di aver vinto ma anche da chi oggettivamente ha perso. Penso che tutte le forze politiche che oggi rappresentano la destra e la sinistra, non riescono a dare sicurezza e prospettive ad un elettorato che silenziosamente lo sta chiedendo e si sta allontanando sempre più dalle urne e dalla politica. In particolare a quell’elettorato, deluso che non riesce ad individuare in nessuna di queste compagini progetti politici realistici e persone preparate e capaci di dare la garanzia di una vera e sicura svolta al territorio e alla nazione. Anche l’apparire sulla scena politica dei 5 stelle non ha invertito la tendenza al non voto. Perciò ritengo che uno dei primi compiti da affrontare sarà quello di vedere come ristabilire un legame costruttivo tra la politica e chi vuole rappresentare i Cittadini. Il ritorno alle preferenze a al proporzionale dovrebbe favorire il raggiungimento di questo obiettivo.

Cremona 22 luglio 2017

Giuseppe Trespidi - Segretario Provinciale UDC Cremona

1167 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online