Mercoledì, 23 ottobre 2019 - ore 08.12

Water Alliance A Cremona, con Padania Acque, per decidere il futuro dell’acqua in Lombardia

Le aziende pubbliche che gestiscono il servizio idrico integrato della Lombardia, per la prima volta tutte insieme per ragionare sulle strategie più competitive capaci di incrementare capacità innovativa e generare valore nell’ambito di una gestione industriale della risorsa idrica moderna ed efficiente.

| Scritto da Redazione
Water Alliance  A Cremona, con Padania  Acque,  per decidere il futuro dell’acqua in Lombardia Water Alliance  A Cremona, con Padania  Acque,  per decidere il futuro dell’acqua in Lombardia

Water Alliance  A Cremona, con Padania  Acque,  per decidere il futuro dell’acqua in Lombardia

Le aziende pubbliche che gestiscono il servizio idrico integrato della Lombardia, per la prima volta tutte insieme per ragionare sulle strategie più competitive capaci di incrementare capacità innovativa e generare valore nell’ambito di una gestione industriale della risorsa idrica moderna ed efficiente.

L’incontro, promosso dalle 8 aziende di Water Alliance-Acque Lombardia (Gruppo CAP, BrianzAcque, Lario Reti Holding, Padania Acque, Pavia Acque, Sal, Secam e Uniacque), ha coinvolto nel comitato di gestione gli altri player lombardi del settore: Acque Bresciane, Gruppo TEA, Alfa e Como Acqua.

«Cremona sta diventando la Kyoto per il clima e la sostenibilità lombarda, afferma il Presidente di Padania Acque Claudio Bodini. Dopo la sottoscrizione del protocollo di intesa Acqua Eco Sport, avvenuta il 1° dicembre 2017, nella Sala dei Quadri del Municipio di Cremona, lo stesso luogo ha accolto non otto bensì dodici aziende pubbliche, o miste, del comparto idrico della Lombardia.

Le aziende pubbliche riunite in Water Alliance delle province di Milano, Monza e Brianza, Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Pavia e Sondrio hanno gettato le basi per allargare la rete alle aziende di Brescia, Como, Mantova e Varese ma anche alla città metropolitana di Milano.

Economie di scala, ricerca, esperienze e comunicazione devono essere il più possibile condivise e messe a fattor comune per una crescente qualità del servizio reso ai cittadini».

Al centro dell’incontro i temi che hanno bisogno di un’azione sinergica concreta e immediata, in grado di affrontare la sfida dei cambiamenti climatici, del processo di urbanizzazione, garantendo un’acqua sempre più sicura e di qualità.

Al tavolo dei lavori hanno preso parte: Claudio Bodini, Presidente Padania Acque; Enrico Boerci, Presidente BrianzAcque; Gianluca Delbarba, Presidente Acque Bresciane; Paolo Franco, Presidente Uniacque; Massimiliano Ghizzi, Presidente Gruppo TEA; Alessandro Lanfranchi, Amministratore Delegato Padania Acque; Vincenzo Lombardo, Direttore generale Lario Reti Holding; Paolo Mazzucchelli, Presidente Alfa;  Giuseppe Negri, Presidente SAL; Luigi Pecora, Presidente Pavia Acque; Enrico Pezzoli, Presidente Como Acqua; Alessandro Russo, Presidente Gruppo CAP; Paolo Saurgnani, Direttore generale Acque Bresciane  e Matteo Colle, Segretario generale Water Alliance.

Water Alliance – Acque di Lombardia

Water Alliance è la prima rete di imprese tra aziende idriche in house della Lombardia, nata il 24 aprile 2015. Ne fanno parte Gruppo CAP, BrianzAcque, Uniacque, Padania Acque, Lario Reti Holding, SAL, Pavia Acque e Secam: otto aziende pubbliche del servizio idrico integrato che insieme garantiscono un servizio di qualità a oltre 5 milioni e mezzo di abitanti (più della metà dei cittadini lombardi), e che hanno deciso di fare squadra per coniugare il radicamento sul territorio e le migliori pratiche nella gestione pubblica dell'acqua. Il progetto ha il patrocinio di ANCI Lombardia e Confservizi Lombardia.

 

 

273 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online