Lunedì, 25 settembre 2017 - ore 00.49

La tecnologia aiuta lo sport di Maurizio Perticara (Cremona)

Signor direttore, ancora come arbitro di canottaggio, vi racconto di una mia esperienza, che mi ha dato una buona idea: ad una gara internazionale che si è svolta all’Idroscalo di Milano, mi sono prestato a svolgere il ruolo di arbitro allineatore alla partenza.

| Scritto da Redazione
La tecnologia aiuta lo sport di Maurizio Perticara (Cremona)

Alcuni tecnici della Federazione internazionale hanno installato un impianto che, al momento della  partenza, registrava il fermo immagine degli equipaggi nel momento della partenza. Questo fermo immagine era comandato dal tasto premuto dal giudice di partenza che dava il segnale di partenza con un clacson. Dall’immagine si poteva constatare una eventuale falsa partenza da parte di un equipaggio. Ora, davanti al televisore che trasmette commenti sulle partite di calcio, sentire commenti che annunciano errori arbitrali, mi viene spontaneo pensare: «Con una buona tecnica, non sarà possibile collaborare nell’esegu ir  e un regolare arbitraggio, evitando la possibilità di qualche errore arbitrale? ». In quell’occasione di Milano, uno degli arbitri internazionali mi si è avvicinato e, in lingua inglese, mi ha detto: «Non farti vedere a fumare, perché saresti di cattivo esempio per i ragazzi!». Ad una successiva occasione di arbitraggio ho proprio smesso definitivamente di fumare, ma ora sto pensando di essere stato effettivamente di cattivo esempio per mio figlio. Che è fumatore, e che potrebbe a sua volta esserlo per sua figlia.

Maurizio Perticara (Cremona)

254 visite

Articoli correlati