Martedì, 19 febbraio 2019 - ore 10.07

A2A-Iren. Pisapia a Fassino: Operazione da approfondire senza tabù e senza pregiudizi

| Scritto da Redazione
A2A-Iren. Pisapia a Fassino: Operazione da approfondire senza tabù e senza pregiudizi

"Considero non solo positivo, ma anche necessario l'impegno del Governo per la riduzione del numero delle Municipalizzate in Italia. 

L'istituzione della Città Metropolitana che prenderà il via il 1 gennaio 2015 potrà essere il momento opportuno per iniziare a confrontarsi in maniera realistica e concreta sull'aggregazione tra Partecipate dei singoli comuni del nuovo Ente che si occupano degli stessi servizi ai cittadini. Questo per rendere tali servizi più efficienti e allo stesso tempo avere un significativo risparmio economico. 

In tal senso si sono già mossi i Comuni di Milano e Brescia attraverso i patti parasociali in cui sono state date indicazioni ad A2A per lavorare ad aggregazioni territoriali che rendano sempre più efficienti le attività locali di energia, calore e servizi ambientali facendo leva in particolar modo sulla rete di distribuzione. 

Per quanto riguarda quanto affermato dal Sindaco Fassino, con cui mi sono già confrontato in passato sull'ipotesi di aggregazione, è indubbio che grandi società come A2A e Iren e altre grandi multiutilities dovranno avere sempre di più avere la forza e la capacità di una presenza sul mercato nazionale e internazionale. Ipotesi che abbiano un orizzonte industriale più ampio devono essere approfondite senza tabù e senza pregiudizi. Su questo è utile che i CdA inizino a confrontarsi per raggiungere un obiettivo che rafforzerebbe le società e darebbe occasioni di sviluppo e nuova occupazione nell'interesse delle aziende e dei cittadini. 

Lo studio di aggregazione tra A2A e Iren si potrà riprendere e approfondire non appena sarà portata a termine la cessione delle quote di A2A già deliberata dai Comuni di Milano e Brescia". 

Lo ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. 

708 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Marco Degli Angeli (M5S) REGIONE LOMBARDIA, La maggioranza vota contro la trasparenza.

Marco Degli Angeli (M5S) REGIONE LOMBARDIA, La maggioranza vota contro la trasparenza.

Nella seduta di martedì 3 luglio, i partiti della maggioranza (Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Energie per l’Italia, Noi con l’Italia) hanno bocciato una mozione del Movimento 5 Stelle che chiedeva il pieno diritto di accesso agli atti per i consiglieri regionali su tutte le partecipate direttamente o indirettamente da Regione Lombardia. Hanno votato contro la trasparenza.