Sabato, 20 aprile 2024 - ore 19.24

AL VIA IL GRAN CARNEVALE CREMASCO: INAUGURAZIONE CON CONCERTO

AL VIA IL GRAN CARNEVALE CREMASCO: INAUGURAZIONE CON CONCERTO E CONSEGNA DELLE CHIAVI DELLA CITTÀ

| Scritto da Redazione
AL VIA IL GRAN CARNEVALE CREMASCO: INAUGURAZIONE CON CONCERTO

 

Con il concerto “ Trillo Magical’s Disney “ dell’ Orchestra di Fiati di Crema, si è inaugurato ufficialmente sabato 28 gennaio, Il Gran Carnevale Cremasco.

Sul palco del Teatro San Domenico il sindaco, Fabio Bergamaschi, ha ricevuto dai volontari del Comitato Carnevale, le chiavi, simbolo della città che si apre ad ospitare l’evento ed il periodo più allegro e divertente dell’anno

 

Una magica atmosfera ha aleggiato, sabato 28 gennaio, al Teatro San Domenico di Crema che ha riportato gli spettatori nel mondo dell’infanzia, ai ricordi dei capolavori di Disney.

Si è inaugurato così, con il Gran Concerto “Trillo Magical’s Disney” dell’Orchestra di Fiati dell’Associazione Musicale “Il Trillo”, il Carnevale Cremasco, che torna, dopo gli anni dolorosi della pandemia, a regalare sorrisi e allegria, voglia di festa e partecipazione.

La serata, organizzata dal Comitato Carnevale Cremasco, ha visto sul palco in veste di presentatori, Gianluca Savoldi, Michela Fasoli e circa 40 elementi dell’ orchestra di fiati, composta da giovanissimi e musicisti di provata esperienza.

Diretti dai Maestri Denise Bressanelli e Giuseppe Boselli, l’orchestra ha suonato le musiche, diventate famose, dei capolavori Disney che hanno segnato la nostra infanzia.

Chi non ricorda le colone sonore e le canzoni di Frozen, La Sirenetta, ll Re Leone, Il Libro della Giungla, La Bella e la Bestia e Il Gobbo di Notre Dame? Un repertorio vastissimo per un concerto davvero coinvolgente.

Momento ‘clou’ della serata, la consegna delle chiavi, simbolo della città che si apre ad ospitare l’evento e il periodo più allegro e spensierato dell’anno, il Gran Carnevale Cremasco.

Sul palco, a ricevere le chiavi dai volontari del Comitato e dal presidente Eugenio Pisati, il sindaco di Crema, Fabio Bergamaschi, insieme all’ assessore alla Cultura, Giorgio Cardile.

“Siamo quasi pronti, stiamo lavorando tanto – ha dichiarato Eugenio Pisati, presidente del Comitato Carnevale - felici di tornare a quelle consuetudini e libertà che avevamo perso dal 16 febbraio 2020. Purtroppo, la pandemia non ha annullato solo le sfilate ma abbiamo perso anche dei volontari che, in questi anni, ci hanno accompagnato e che oggi, all’ apertura della manifestazione, vogliamo ricordare e ringraziare. Il loro spirito rimane con noi e lo saranno sempre.” Pisati ha poi voluto ricordare i prossimi appuntamenti del Carnevale, a partire da domenica 5 febbraio, con tanti eventi allegri organizzati nelle vie e piazze cittadine che avranno, come protagonisti, i bambini a cui è il Carnevale è dedicato.

“Grazie per essere qui, così numerosi – ha detto il sindaco di Crema, Fabio Bergamaschi rivolgendosi al pubblico - segno, testimonianza dell’affetto che la città ha per questa manifestazione, per il lavoro dei volontari. Il Carnevale Cremasco è uno degli eventi culturali più importanti dell’anno e il più noto in Lombardia. Riparte con grande forza e tanta energia dopo due anni di stop e non era scontato. Ci vuole tanta passione per gestire un grande ritorno e, questa sera, si respira in anticipo l’aria frizzante, l’ entusiasmo, la convivialità e la voglia di stare insieme che, da sempre, sono la cifra che caratterizza il Comitato e il Carnevale”.

“L’approccio a cui mi sono ispirato nel mio mandato - ha concluso l’assessore alla Cultura Giorgio Cardile - è creare eventi che facciano uscire i cittadini dal centro della città per portarli a rivivere altri luoghi, piazze e strade meno battute. Questo approccio nasce dall’ atteggiamento che il Comitato Carnevale ha sempre avuto: apertura, diffusione, coinvolgimento. Una cultura che deve andare incontro alla gente; mi piace pensare a una cultura in cui il cittadino inciampi, si scontri. E’ questo lo spiritò della manifestazione del Carnevale; è così perché dietro c’è una squadra di volontari, con tanta passione, che si mette sempre in gioco”.

A sorpresa, la serata ha visto la partecipazione, con allegra incursione, del “Tòne e degli amici di via Valera”, che hanno cantato in dialetto cremasco alcune canzoni, tra cui “La spùsa”.

A conclusione, Paolo Patrini, Presidente dell ‘Associazione Musicale “Il Trillo”, che collabora da anni con il Carnevale, ha ringraziato i musicisti, soprattutto i ragazzi giovani, che dedicano tanto tempo alla formazione e alla preparazione dei concerti. L’Associazione, attraverso l’orchestra di fiati e la musica promuove eventi di beneficenza, il cui ricavato viene donato a sostegno degli enti organizzatori.

 

394 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria