Domenica, 17 ottobre 2021 - ore 09.22

ANCHE IN CARCERE SI FIRMA PER L’EUTANASIA LEGALE

Radicali: la raccolta firme per i Referendum arriva nella Casa Circondariale di Cremona

| Scritto da Redazione
ANCHE IN CARCERE SI FIRMA PER L’EUTANASIA LEGALE

Mercoledì 8 settembre, una delegazione dell’Associazione Radicale Fabiano

Antoniani si è recata presso la Casa Circondariale di Cremona per

raccogliere le firme dei detenuti sul referendum per la legalizzazione

dell’eutanasia promessi dall’Associazione Luca Coscioni e da

Radicali Italiani e sui sei referendum del pacchetto Giustizia Giusta

promossi dal Partito Radicale.

> L’iniziativa cremonese è parte di una mobilitazione promossa a

livello nazionale da Radicali Italiani, che fino al 20 settembre, vedrà

numerosi esponenti radicali, attivisti e autenticatori entrare negli

istituti di pena italiani per garantire l’esercizio dei diritti civili

e politici all’interno dei luoghi più dimenticati del paese.

> «Abbiamo ritenuto di aderire a questa iniziativa – hanno dichiarato

i radicali cremonesi all’uscita dalla casa circondariale di Cà del

Ferro – per garantire pienamente l’esercizio dei diritti politici e

civili alla popolazione detenuta su temi molto sentiti dalla

popolazione

carceraria.

> Durante la raccolta firme abbiamo potuto riscontrare grande

sensibilità e interesse dei detenuti sulle iniziative referendarie

proposte (in particolare sui sei referendum del pacchetto Giustizia

Giusta) e, più in generale, una forte attesa per le risposte che

istituzioni e politica sapranno dare ai temi della riforma del sistema

giustizia nel nostro paese”.

346 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria