Sabato, 02 luglio 2022 - ore 16.42

Ansiolitici? Meglio un libro. In farmacia arriva la Biblioterapia

Circa 150 i punti vendita aderenti che in tutt’Italia promuovono la felicità attraverso la lettura

| Scritto da Redazione
Ansiolitici? Meglio un libro. In farmacia arriva la Biblioterapia

Ansiolitici? Meglio un libro. In farmacia arriva la Biblioterapia

Circa 150 i punti vendita aderenti che in tutt’Italia promuovono la felicitaÌ€ attraverso la lettura

 Uno dei danni piuÌ€ rilevanti forse la pandemia l’ha fatto nella nostra mente. Reclusione forzata, cambio di abitudini, rarefazione delle relazioni hanno generato malesseri e turbamenti in tantissime persone.

 Il netto incremento delle richieste di ansiolitici osservato nella sua farmacia ha spinto la dottoressa Vita Barrile ad un tentativo: proporre ai propri clienti libri con capacitaÌ€ terapeutiche al costo simbolico di un euro.

 “Noi farmacisti ascoltiamo continuamente i nostri clienti e abbiamo una influenza positiva su di essi. – afferma la dottoressa Barrile – CosiÌ€ ho iniziato ad affiancare al mio consiglio la lettura di libri scorrevoli ma con messaggi importanti. Abbiamo iniziato col “Piccolo principe”, proseguito con “Alice nel paese delle meraviglie” e adesso abbiamo proposto la “Lettera sulla felicitaÌ€” di Epicuro. Ogni volta eÌ€ un successo: ne vendo centinaia di copie in pochi giorni”.

 L’eccezionale iniziativa riesce a sostenersi senza sovvenzioni perché le pubblicazioni vengono realizzate dal gruppo nazionale di cui la dottoressa Barrile coordina le attivitaÌ€, l’Accademia dei Farmacisti. “L’alto numero di farmacie e parafarmacie aderenti consente di raggiungere tirature molto elevate. – afferma Eugenio Flaccovio, amministratore dell’azienda – Una logica di scala grazie alla quale riusciamo a proporre questi capolavori in farmacia ad 1 euro senza che nessuno ci rimetta.”.

 Tra gli oltre 150 titolari di farmacie e parafarmacie che hanno accolto la Biblioterapia tra i loro scaffali molti ne hanno approfittato per avviare gare di solidarietaÌ€, devolvendo tutto o parte dell’incasso in beneficienza, come la dott.ssa Silvia Boggiatto che, a Castagnole Piemonte, eÌ€ riuscita a vendere ben 730 libri per supportare le famiglie dei bambini oncologici ricoverati al Regina Margherita di Torino.

 La Biblioterapia eÌ€ una branca della psicoterapia che consente di avviare un auto-aiuto indispensabile per creare condizioni di benessere emotivo e sviluppare coscienza di sé, eÌ€ molto diffusa in Francia e nei paesi anglofoni ma finora praticamente sconosciuta in Italia. SaraÌ€ questa la volta buona che parta anche da noi?

 A giudicare dalle quasi 100.000 copie complessivamente vendute dai farmacisti ad oggi, sembra proprio di siÌ€.

 Per copie saggio e interviste: Vita Barrile (farmaciamasseria@gmail.com )

 Palermo, 18 luglio 2021 –

 

606 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online