Venerdì, 14 giugno 2024 - ore 11.44

ATS VAL PADANA PROMOZIONE ATTIVITA’ SPORTIVE NELLE SCUOLE

L’iniziativa è organizzata inizialmente con i docenti, per poi essere rivolta ai gruppi-classe, coinvolti in un ciclo di incontri

| Scritto da Redazione
ATS VAL PADANA PROMOZIONE ATTIVITA’ SPORTIVE NELLE SCUOLE

ATS VAL PADANA PROMOZIONE ATTIVITA’ SPORTIVE NELLE SCUOLE

PROGRAMMI DI PROMOZIONE DELLA SALUTE DI ATS IN COLLABORAZIONE CON ASSOCIAZIONE MEDICO SPORTIVA CREMONA E PANATHLON NELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO CREMONESI

L’ATS della Val Padana, in collaborazione con l’Associazione Medico Sportiva “Cremona” (Federazione Medico Sportiva Italiana) e il Panathlon Club, ha dato avvio ad un progetto sperimentale finalizzato a qualificare gli Istituti Secondari di Secondo Grado di Cremona sui temi dell’attività fisica e motoria orientati alla salute.

L’iniziativa è organizzata inizialmente con i docenti, per poi essere rivolta ai gruppi-classe, coinvolti in un ciclo di incontri. Il percorso prevede una prima parte di formazione frontale, realizzata attraverso modelli didattici partecipativi, ed una successiva fase caratterizzata da sperimentazioni di pratiche attive.

“I programmi orientati alla promozione dell’attività fisica e del movimento, anche in ambito scolastico, sono un obiettivo strategico di salute; tali progettualità sono da tempo inserite nel documento di programmazione locale “Piano Integrato Locale di Promozione della Salute” – dichiara Salvatore Mannino, Direttore Generale di ATS Val Padana -. La nostra Agenzia intende attivare ulteriori nuove buone pratiche rivolte al movimento attraverso la costituzione di laboratori ATS e ASST specifici, al fine di coinvolgere attivamente le scuole ma anche le nostre comunità locali.”

“Nostro obiettivo – aggiunge Laura Rubagotti, Dirigente Struttura Promozione della Salute e Prevenzione Fattori di Rischio Comportamentali - è proprio quello di favorire l’attivazione dei Comuni e delle Associazioni del territorio, dei Medici di Assistenza Primaria e degli Specialisti per implementare sia programmi rivolti a bambini e adolescenti, che progetti raccomandati a persone adulte, anziane, fragili e/o affette da patologie croniche. Siamo inoltre convinti che avviare una formazione specifica per i futuri professionisti dello sport favorirà nuove alleanze per pratiche di salute sempre più orientate ad uno stile di vita attivo.”

“L’obiettivo è quello di fare aumentare la consapevolezza che le Scienze Motorie, Psicologiche e Mediche possono fornire una solida base su temi di salute rilevanti per i giovani e i futuri protagonisti dello sport cremonese – afferma Giovanni Bozzetti, medico Specialista in Medicina dello Sport, Presidente dell’Associazione Medico Sportiva “Cremona” e Vicepresidente del Panathlon Club Cremona -. Far conoscere i benefici dell’attività fisica per la salute, potenziando le life skills e le capacità d’azione che favoriscono uno stile di vita attivo; supportare gli Istituti nell’integrare il movimento nella programmazione scolastica; approfondire la conoscenza sulla fisiologia e sugli adattamenti fisici nei vari sport, sui benefici e i rischi legati alla pratica sportiva (con particolare riferimento al doping) e sulla corretta alimentazione dello sportivo, sono tutti temi che saranno trattati”.

II programma à a cura di:

**Giovanni Bozzetti, Specialista in Medicina dello Sport, Presidente dell’Associazione Medico Sportiva “Cremona” e Vicepresidente del Panathlon Club Cremona,

**Riccardo Tolomini, Chinesiologo laureato In Scienze Motorie, SSD Promozione della Salute e Prevenzione Fattori di Rischio Comportamentali – ATS della Val Padana,

**Elena Maria Rossi, Psicologa, SSD Promozione della Salute e Prevenzione Fattori di Rischio Comportamentali – ATS della Val Padana.

Il gruppo di lavoro comprende: Roberta Balzarini, Dirigente Scolastica del Liceo Vida; Daniele Carlo Pitturelli, dirigente scolastico dell’IIS A. Stradivari; il professor Cristiano Dusi del Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo Vida e la professoressa Rebecca Spinello dell’IIS A. Stradivari.

450 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online