Mercoledì, 17 luglio 2024 - ore 16.03

BENI CONFISCATI, PILONI (#PD) IN VISITA ALLA TENUTA FORNACE DI SPINO D’ADDA

LA REGIONE DEVE IMPEGNARSI DI PIÙ PER DARE UNA PROSPETTIVA A QUESTE REALTÀ

| Scritto da Redazione
BENI CONFISCATI, PILONI (#PD) IN VISITA ALLA TENUTA FORNACE DI SPINO D’ADDA

BENI CONFISCATI, PILONI (PD) IN VISITA ALLA TENUTA FORNACE DI SPINO D’ADDA: “LA REGIONE DEVE IMPEGNARSI DI PIÙ PER DARE UNA PROSPETTIVA A QUESTE REALTÀ”

Il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni ha visitato la Tenuta Fornace, un bene confiscato lo scorso dicembre per evasione fiscale e dato in utilizzo al comune di Spino d'Adda.

“Ringrazio per l'invito l'assessore Eleonora Ferrari, Alessio Maganuco (della Cgil) e Edoardo Vola (amministrazione comunale di Casaletto Vaprio, altra località destinataria di un bene confiscato) che si occupano di questa proprietà di oltre 40mila metri quadri, temporaneamente insieme a Spi e all’associazione Ucapte – dichiara Piloni - Di idee e progetti ce ne sono molti. Ma comune e associazioni, per quanto volenterose, non possono fare tutto. Ecco perché c’è bisogno che Regione Lombardia faccia di più”.

“In Lombardia, i beni confiscati alla mafia sono moltissimi, ma non sono numerosi quelli così vasti – sottolinea il consigliere dem – Il sito di Spino è il secondo in Lombardia e il quarto in Italia”.

“La Regione potrebbe, per esempio, supportare tecnicamente ed economicamente i comuni per i lavori di manutenzione straordinari e sostenere progetti specifici che interessano questi beni – propone Piloni -. Così da dare una prospettiva di interesse sociale alla confisca”.

“Intanto, iniziamo a parlarne e a far conoscere questa realtà sul nostro territorio che continueremo a seguire da vicino, impegnandoci per il loro sostegno futuro”.

In allegato, la foto di Matteo Piloni con Eleonora Ferrari, Alessio Maganuco e Edoardo Vola

571 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online