Domenica, 25 settembre 2022 - ore 01.21

Brescia: PROGETTO GIARDINO BOTANICO DELLE ''PIANTE PONTE''

IDEA SALUTE: 30 anni di storia

| Scritto da Redazione
Brescia: PROGETTO GIARDINO BOTANICO DELLE ''PIANTE PONTE''

Il Giardino Botanico delle Piante Ponte nasce come iniziativa senza fini di lucro, sarà un luogo di interesse didattico-culturale ed educativo, aperto a tutti, in particolare a studiosi, studenti e scolaresche non soltanto di Brescia.

Verranno coltivate, studiate scientificamente e mostrate al pubblico le specie vegetali che sono alla base dei principi attivi dei farmaci comunemente usati dalla medicina tradizionale.

Il giardino avrà finalità didattica, in quanto porta a conoscenza di principi terapeutici vegetali che sono gli stessi che vengono usati da tantissimi anni, a scopo terapeutico, per la cura della medesima patologia in diverse tradizioni mediche del mondo, nate in contesti diversi per storia, cultura e filosofia.

Da qui il nome Piante Ponte, intese come collegamento ecumenico tra diverse Medicine del mondo, quali la Fitoterapia Occidentale, nata con Ippocrate circa 2500 anni fa, la Medicina Tradizionale Cinese che risale a circa 3000 anni fa e l’Ayurvedica, la cui documentazione risale a oltre 4000 anni fa; tre Medicine di origini molto diverse, che curano la maggior parte della popolazione del mondo e che utilizzano appunto gli stessi principi per curare le medesime patologie.

A questa constatazione è giunto il Dott. Cosimo Calavita, (Responsabile del Centro di Terapie Naturali Idea Salute di Brescia) che, oltre alla Fitoterapia Occidentale, ha studiato, viaggiando in Cina e in India, sia la Medicina Tradizionale Cinese che l’Ayurvedica.

Da qui l’idea di creare un giardino botanico secondo una concezione unica al mondo, che studi le piante utilizzate per lo stesso scopo da queste tre medicine. Data la sua unicità a livello mondiale, il giardino può rappresentare un’eccellenza per la città di Brescia tale da divenire anche un richiamo di tipo turistico mirato.

Altra finalità del giardino, con valenza sociale e pedagogica, è di regalarsi, oltre all’ossigeno di una camminata tra i vialetti, la possibilità di aprire la mente ad un orizzonte nuovo, basato su un sapere custodito da millenni e da poter condividere insieme.

Il giardino si svilupperà su una superficie di circa due ettari più parcheggio, situato a Brescia nella zona S.Polo.

Simbolo del giardino, posizionato all’ingresso, sarà il triscele, che indica energia e rigenerazione, comune sia alla cultura Celtica Occidentale che a quella Indi Orientale, in quanto l’obiettivo del giardino è quello di creare un collegamento tra la Cultura Occidentale e quella Orientale, unendo ciò che c’è di buono a livello terapeutico tra le due culture.

Il giardino sarà organizzato in vari vialetti, ognuno dei quali dedicato ad un apparato del corpo umano. Ad esempio, sarà possibile percorrere il vialetto delle piante dedicate all’apparato digerente, lungo il quale chi vorrà potrà incontrare, con un colpo d’occhio, le piante che, in comunione tra le culture mediche citate, curano da millenni la stessa identica patologia.

Questa iniziativa godrà del know how e della ricerca che l’Associazione Idea Salute continuerà a sviluppare e a promuovere attraverso corsi, convegni, guide alla visita del giardino.

Al momento questo progetto è coadiuvato da una serie di convegni (siamo al 20°) dedicati all’incontro fra le varie medicine più diffuse del mondo.

Chiunque vorrà potrà approfondire, attraverso un’App dedicata, la conoscenza di ogni singola pianta, oppure usufruire di un programma con visite istruite.

Va ricordato il valore inclusivo di questa iniziativa che si avvale già di collaborazioni con vari Centri Psico-Sociali della città per l’impiego di pazienti in esperienze di socializzazione in ambiente reale e di un significativo gruppo di volontari.

Disponibili ad ulteriori approfondimenti, chiediamo a chiunque ne abbia voglia di aiutarci a realizzare questo sogno comune.

 


 

 

PATTO COLLABORAZIONE TRA COMUNE E ASSOCIAZIONE IDEA SALUTE

PER LA MANUTENZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN “GIARDINO BOTANICO

DELLE PIANTE PONTE TRA MEDICINA ORIENTALE E OCCIDENTALE”

 

Il Comune di Brescia e l’Associazione Idea Salute siglano un patto di collaborazione per la realizzazione e la manutenzione di un “Giardino botanico delle piante-ponte tra medicina orientale e occidentale” nell’area comunale tra via G. Bertoli e via S. Polo, vicina alla sede dell’associazione. Il giardino permetterà ai visitatori di conoscere alcuni principi vegetali utilizzati da lungo tempo a scopo terapeutico e costituirà un luogo della città attrattivo e unico nel suo genere.

L’Associazione Idea Salute svilupperà e promuoverà corsi, convegni, visite guidate del giardino e, tramite un’App specifica, permetterà di conoscere approfonditamente ogni pianta del parco e le sue applicazioni terapeutiche. È già in atto la collaborazione con Umab (Unione Medici Agopuntori Bresciani), sono in corso di accreditamento altre collaborazioni con associazioni interessate e sarà costituito un Comitato Scientifico.

Alla cura del giardino parteciperanno anche persone con problemi di disagio sociale, provenienti dai Cps (centri psicosociali), in collaborazione con il progetto Sar (Socializzazione in Ambiente Reale) e sotto la supervisione di un responsabile di Idea Salute.

Per tutta la durata del patto il Settore Verde, Parchi e Reticolo Idrico del Comune fornirà indicazioni specifiche in merito alla manutenzione ordinaria. Tagli dell’erba e delle sterpaglie dei fossi potranno essere eseguiti in autonomia mentre gli interventi che richiedono un’alterazione dei luoghi (realizzazione dei percorsi, messa a dimora di piante, potature di alberi, recinzione) dovranno essere preventivamente valutati e autorizzati dal Settore Verde, Parchi e Reticolo Idrico o da altri settori, a seconda delle competenze.

La collaborazione avrà una durata di 20 anni dalla sottoscrizione e potrà essere prorogata o rinnovata, anche per un periodo pluriennale, previo accordo tra le parti e senza tacito rinnovo. Il giardino sarà realizzato a cura e a spese dell’Associazione Idea Salute e l’utilizzo dell’area sarà gratuito e a esclusivo beneficio della collettività. Il Comune di Brescia si impegna a consentire l’utilizzo dell’area per tutta la durata del patto a titolo gratuito. L’Associazione Idea Salute darà immediata comunicazione di eventuali interruzioni o di cessazione delle attività e, al termine della collaborazione, non potrà richiedere alcun rimborso, rivalsa o richiesta di indennizzo.

 

297 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria