Martedì, 15 giugno 2021 - ore 12.53

Breve Storia di Gibilterra

| Scritto da Redazione
Breve Storia di Gibilterra

Breve Storia di Gibilterra. La posizione strategica di Gibilterra ha sempre attratto l’attenzione dei popoli del mediterraneo. Conosciuta nell’antichità sin dai Fenici, la Rocca fu conquistata nel 711 da Tariq ibn Ziyad, il governatore islamico di Tangeri, che la utilizzò come base per la futura invasione iberica. Al governatore si deve anche l’attuale nome derivante da Jebel Tariq, la montagna di Tariq.
Nel 1462 la Castiglia riconquistò la Rocca, ma nel 1713 la Spagna, in seguito alla guerra di successione e al Trattato di Utrecht, fu costretta a cederla alla Gran Bretagna. In diverse occasioni, come durante la Rivoluzione Americana, la Spagna assediò Gibilterra dal 1779 al 1783, ma non riuscì mai a riconqustarla.
Nel referendum del 1967 gli abitanti di Gibilterra votarono a favore della sovranità britannica e oggi Gibilterra è una colonia autogovernata.
La sovranità di Gibilterra è ancora un punto delicato nei rapporti tra Spagna, Regno Unito e Governo di Gibilterra, ma in questi ultimi anni si sono ottenuti degli accordi riguardo alcuni altri temi, come le telecomunicazioni e l’aeroporto

9294 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

AccaddeOggi  28 marzo 1968 Dubček La prima scintilla della Primavera di Praga

AccaddeOggi 28 marzo 1968 Dubček La prima scintilla della Primavera di Praga

Dopo la nomina di Dubček il 5 gennaio a primo segretario del Partito comunista cecoslovacco, il 28 marzo il Comitato centrale approvò l’avvicendamento di Ludvík Svoboda a presidente della repubblica, con l’estromissione di Novotný, e il “programma d’azione” che apriva a riforme rivoluzionarie, impensabili fino a poco prima, quali la libertà di riunione e associazione, e la libertà di stampa e movimento.