Sabato, 11 luglio 2020 - ore 10.21

Castelleone (Cremona) ‘Caro Magico Amico ti scrivo’, parole ed emozioni in libertà

“Caro Magico Amico ti scrivo” è il nuovo progetto dell’associazione MagicaMusica per avvicinare ragazzi disabili, genitori e fratelli alla scrittura. Lombardi: “Un invito a confidarsi e a conoscersi”

| Scritto da Redazione
Castelleone (Cremona) ‘Caro Magico Amico ti scrivo’, parole ed emozioni in libertà

Castelleone (Cremona) ‘Caro Magico Amico ti scrivo’, parole ed emozioni in libertà

“Caro Magico Amico ti scrivo” è il nuovo progetto dell’associazione MagicaMusica per avvicinare ragazzi disabili, genitori e fratelli alla scrittura. Lombardi: “Un invito a confidarsi e a conoscersi”

Oltre che alla musica, alla danza e all’arte, ora è tempo di dedicarsi anche alla scrittura. Questa l’intuizione avuta dall’associazione MagicaMusica che, nei giorni scorsi, ha proposto ai ragazzi disabili e ai loro familiari, un nuovo progetto, dal titolo “Caro Magico Amico ti scrivo...”, con l’obiettivo di avvicinarli alle parole ed aiutarli ad esternare pensieri, ansie, gioie di questo periodo particolare. “Caro Magico Amico ti scrivo… – spiega Lombardi – è un invito a rendere concreto il bisogno di confidarsi anche con un amico immaginario. Un invito a lasciare traccia dei nostri pensieri, a renderli visibili perché si possano rileggere anche in altri momenti, con altri stati d’animo, si possano riconsiderare e rivalutare, osservandoli da altri punti di vista. O, semplicemente, un modo per lasciare traccia di noi stessi, del nostro passaggio, di quello che siamo”.

I pensieri dovranno essere scritti a mano e recapitati sotto forma di lettera alla sede dell’associazione, entro il 31 maggio 2020. “Scrivere a mano in questo momento, in cui la tecnologia la fa da padrona, – continua Lombardi – è un modo per recuperare l’antica fatica delle arti e dei mestieri. Lo sforzo ci dà la dimensione dell’importanza delle cose che facciamo e il tempo ad esse dedicato ci consente di osservare noi stessi e quanto ci sta attorno. Ci aiuta a riflettere”.

Gli elaborati verranno letti dalla Dott.ssa Monica Dondoni, psicologa consulente dell’associazione, ed i relativi temi verranno raccontati da una produzione grafica condivisa all’interno dei vari gruppi, appunto, rispettivamente composti da ragazzi disabili, genitori e fratelli. “È fondamentale fare gruppo anche a distanza – continua – per non perdersi, per continuare a coltivare relazioni preziose e a confrontarci con l’altro”. 

Non resta dunque che impugnare la penna e riempire i fogli di colori, parole ed emozioni. Quelle che salvano e ci fanno sentire davvero vivi. Le stesse che i magici musicisti continuano a suonare nelle loro case, proseguendo, proprio in questi giorni, il ripasso dei brani del musical “Cento Passi”. “Le nostre attività proseguono a gonfie vele in modalità smart. Riusciamo a garantire la continuità dell’attività associativa organizzando ogni lunedì il tradizionale incontro ed inviando periodicamente tutorial per guidare i ragazzi nel corso della settimana. Tutto, chiaramente, poi è sottoposto a verifica”. Insomma, MagicaMusica non si ferma mai e continua a fare sul serio.

Castelleone, 13 maggio 2020

491 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online