Sabato, 03 dicembre 2022 - ore 07.29

Chiuso il concorso aggregato tra Regione Lombardia e Comuni

Grazie al progetto di Anci Lombardia saranno trenta i nuovi assunti nella PA con competenze più flessibili

| Scritto da Redazione
Chiuso il concorso aggregato tra Regione Lombardia  e Comuni

Chiuso il concorso aggregato tra Regione e Comuni: grazie al progetto di Anci Lombardia saranno trenta i nuovi assunti nella PA con competenze più flessibili, soft skills e forte orientamento ai risultati. Pubblicata sul sito della Regione la graduatoria finale e l'assegnazione delle sedi di lavoro dei selezionati

 


 

 

E’ stata pubblicata sul sito di Regione Lombardia (in fondo il link) la graduatoria e l'assegnazione delle sedi di lavoro delle 30 figure professionali selezionate nell’ambito del primo concorso aggregato tra Regione Lombardia e 12 comuni lombardi che hanno partecipato al progetto “Energie in comune – Innovazione sociale e nuovo personale nella PA”, promosso da Anci Lombardia e Regione per innovare e rafforzare le competenze ed efficientare le attività di reclutamento nelle amministrazioni locali lombarde.    

Alla prova orale conclusiva, che si è svolta il 29 settembre, sono stati ammessi 39 candidati, 30 i vincitori finali. Alla prova scritta del luglio scorso, a cui si erano iscritti in 500, hanno partecipato circa 200 persone. Un concorso innovativo che sia nella prova scritta sia in quella orale ha messo a frutto il lavoro di individuazione di nuove competenze da mettere a disposizione della pubblica amministrazione, più flessibili e in grado di rispondere meglio alle sfide dell’attuale contesto sociale ed economico.    

Un lavoro svolto da esperti di Anci Lombardia in collaborazione con i Comuni pilota che, nell’ambito del progetto “Energie in comune”, hanno messo a punto un set di nuove competenze più flessibili, passando da un modello rigidamente basato su mansioni a uno più ancorato a flessibilità, soft skills, forte orientamento al raggiungimento dei risultati, al saper fare e al saper essere in una modalità trasversale e funzionale rispetto ai bisogni della pubblica amministrazione.  

I candidati sono stati selezionati con un nuovo modello di reclutamento da una commissione presieduta da Regione Lombardia, che ha appurato la presenza di conoscenze plurispecialistiche (materie economiche, giuridiche, sociali) e di un’esperienza pluriennale. I soggetti selezionali, inquadrati nell’area economica finanziaria, saranno responsabili del raggiungimento di risultati relativi ad importanti e diversi processi amministrativi tra cui i progetti del PNRR, della finanza di progetto o dell’accesso ad altri fondi nazionali ed europei; i problemi che affronteranno saranno ad elevata complessità così come le relazioni organizzative interne e tra unità organizzative diverse da quella di appartenenza, o con altre Istituzioni. 

Oltre la metà dei candidati ha meno di 40 anni, con diverse professionalità ben strutturate e alcune anche di alto profilo, con esperienze sia in ambito privato che pubblico. Molti candidati si sono detti colpiti dal profilo innovativo del concorso e hanno espresso aperto apprezzamento anche per le modalità di esame, hanno sottolineato i membri della Commissione di esame.  

“Un importante primo passo – commenta il segretario di ANCI Lombardia Rinaldo Mario Redaelli – in cui abbiamo promosso due concrete innovazioni che aiuteranno i Comuni lombardi, soprattutto i più piccoli, sia perché potranno contare su personale con competenze più al passo con le esigenze attuali, ad esempio le tante occasioni messe a disposizione dal PNRR e dai fondi europei, sia perché con i concorsi svolti in forma aggregata potranno trovare aiuto nelle complesse procedure concorsuali”. 

I trenta vincitori del concorso saranno assunti con contratto a tempo pieno e indeterminato nella categoria giuridica D, parametro economico D1 – profilo professionale specialista area economica organizzativa. 15 selezionati saranno assunti direttamente dai 12 Comuni che hanno aderito al progetto (55 in tutto) e 15 saranno impiegati dalla Giunta di Regione Lombardia. 

Il progetto “Energie in comune” prosegue con le attività di formazione libera e gratuita rivolto al personale degli enti locali lombardi. Previsti sei nuovi incontri a ottobre e a novembre rivolti ai comuni sotto i 10 mila abitanti e a quelli di dimensioni superiori. La formazione si terrà in presenza presso la sede di Anci Lombardia (via Rovello 2, Milano).   

Al link di Regione Lombardia la graduatoria finale e l’assegnazione delle sedi di lavoro dei vincitori del concorso: Concorso pubblico unico 30 posti cat. D Specialista Area Economica/Organizzativa - Approvazione graduatoria finale ed elenco assegnazione sedi | Bandi online (regione.lombardia.it)

 

187 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria