Martedì, 14 luglio 2020 - ore 01.16

Coronavirus M5S LOMBARDIA: RACCONTI E TESTIMONIANZE DALLA ZONA ROSSA, IL VIDEO DEL M5S

Un video che documenta quello che accade nella zona rossa. A diffonderlo su Facebook il M5S Lombardia che ha raccolto testimonianze dirette dall’isolamento.

| Scritto da Redazione
Coronavirus M5S LOMBARDIA: RACCONTI E TESTIMONIANZE DALLA ZONA ROSSA, IL VIDEO DEL M5S

Coronavirus M5S LOMBARDIA: RACCONTI E TESTIMONIANZE DALLA ZONA ROSSA, IL VIDEO DEL M5S

Un video che documenta quello che accade nella  zona rossa. A diffonderlo su Facebook il M5S Lombardia che ha raccolto testimonianze dirette dall’isolamento.

Il video integrale è disponibile al link: https://www.facebook.com/watch/?v=2527409517502219

Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5S Lombardia, spiega:  “è un mondo all’apparenza fermo, ma che di certo non si è arreso. Da Codogno lungo tutto il  circondario si è riscoperta la socialità, nei tempi in cui i grandi centri commerciali sono chiusi. Si sono scoperte però, anche nuove paure. Concrete, per chi ha un’attività perché nel caso l’emergenza andasse avanti, tutto potrebbe cadere”.

“Servono  subito delle risposte certe e concrete da parte del Governo”, ha dichiarato il consigliere regionale cremasco del M5S Lombardia Marco Degli Angeli.

“Affrontata e superata questa emergenza - ha spiegato Degli Angeli - sarà

 quindi necessario pensare a come rimodulare, reinventare e ridisegnare molti aspetti della nostra società a cui ci siano abituati. Questo dovrà essere fatto con strumenti e decreti di emergenza, che siano soprattutto proiettati a guardare al dopo, perché -

 sottolinea - questa crisi di 2/3 settimane avrà purtroppo delle ripercussioni durante tutto l’anno”. Ma Einstein lo insegna: da ogni dissesto nasce un’opportunità e “chi supera la crisi, supera se stesso senza essere superato”.

 Una sfida ambiziosa, che dovrà costruire basi più solide per un futuro meno incerto e per il quale, i suoi architetti dovranno lavorare  di concerto. “Prima di tutto - spiega Degli Angeli - bisogna iniziare a considerare l’economia e il concetto di crescita in modo differente: bisogna ridisegnare la sanità e poi pensare ad un modo diverso di approcciarsi all’attività lavorativa, ad esempio  per mezzo dello smart working ed hub territoriali. A questo punto sarà necessario ridisegnare anche la mobilità, capendo come vivere gli spazi in modo diversificato”.

Va insomma costruito un nuovo motore, più capiente e innovativo, capace  di dare la giusta propulsione ad un nuovo modello di vita, di economia e di comunità. “In questa nuova vision - chiarisce Degli Angeli -, la politica dovrà avere un ruolo fondamentale. Il ruolo dello Stato dovrà essere differente e capace di coinvolgere maggiormente  le comunità territoriali, che sono alla base dell’economia di tutto il Paese”.

638 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online