Giovedì, 21 novembre 2019 - ore 18.06

CR. Saldi contraddistinti dalla trasparenza

| Scritto da Redazione
CR. Saldi contraddistinti dalla trasparenza

CR. Saldi contraddistinti dalla trasparenza
Dichiarazione di Alessandro Bandera, presidente del Gruppo Moda Ascom
I saldi di quest’anno, ancor più che in passato, saranno contraddistinti dalla trasparenza. Sono certo della volontà della categoria di fidelizzare il cliente. Un cammino non sempre facile, dove ogni errore rischia di compromettere il lavoro di anni. Così non posso nascondere il mio disappunto per quei pochi irresponsabili che, non a Cremona, in occasione delle vendite promozionali non rispettano le regole. Sono poche eccezioni ma finiscono, sempre, con il balzare all’onore della cronaca, soprattutto nei telegiornali e nei quotidiani nazionali. E’ ingiusto e sbagliato creare allarmismo e sparare nel mucchio. Tutto ciò non solo lascia il tempo che trova ma appare francamente dannoso e poco rispettoso di un importante numero di operatori economici. Con questo spirito abbiamo voluto il progetto dei “Saldi chiari”.  Le regole ci sono e vanno rispettate, sempre. A partire dall’iniziare i saldi nelle giornate indicate dalla Regione.  L’accordo che abbiamo sottoscritto con le associazioni dei consumatori testimonia quanto interessi di cliente e venditore coincidano. La reciproca soddisfazione è ragione di speranza nel futuro. I nostri associati lo hanno capito chiaramente. Nella mia vita all’interno dell’associazione non ho mai visto azioni illecite da parte dei commercianti. Lo dico con orgoglio. La difficile crisi che stiamo attraversando, ancor più che in passato, rende la stagione dei saldi come un momento particolarmente delicato e strategico. Parlando con i colleghi, in maniera unanime, mi hanno testimoniato che mai avevano vissuto un dicembre così difficile. Tutti auspichiamo che la stagione dei saldi sia positiva. Occorre, in proposito, che si trovi un buon punto d’incontro fra domanda e offerta, riconosciuto e apprezzato da tutti, imprenditori e consumatori. I primi, infatti, rinunciano sostanzialmente a tutto il guadagno per pagarsi le merci, i secondi sanno cogliere l’opportunità di un risparmio più che mai opportuno, riuscendo ad assecondare i propri bisogni pur in un periodo delicato per definire le priorità negli acquisti.
Ed auspico che non si cerchi, per colpa di pochi, di alimentare invece un clima di sfiducia e tensione di cui, oggi, nessuno avverte il minimo bisogno. Concludo ricordando le parole di Luigi Einaudi che, ancora oggi, mi sembrano attualissime per descrivere il nostro mondo di piccoli imprenditori: “Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquisire credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, abbellire le sedi costituiscono una molla di progresso potente come nessun’altra”.  Sono i principi che guidano, ogni giorno il nostro lavoro,  anche in occasione dei saldi.

fonte ASCOM Cremona

1340 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria