Martedì, 26 gennaio 2021 - ore 16.05

CREMONA - IL 19 DICEMBRE SI RISCHIA FUGA DI MASSA - IL PIANO SICUREZZA PER NATALE

Sotto esame anche i treni a lunga percorrenza (soprattutto in arrivo dallʼestero) e i varchi autostradali. Caccia ai veglioni abusivi nelle seconde case

| Scritto da Redazione
CREMONA - IL 19 DICEMBRE SI RISCHIA FUGA DI MASSA - IL PIANO SICUREZZA PER NATALE

"In un sistema liberal democratico non possiamo entrare in casa delle persone" ha detto Giuseppe Conte nel raccomandare agli italiani di passare il periodo natalizio in casa senza fare veglioni o cene in famiglia.

Ma per assicurare il rispetto delle norme anti Covid, il Viminale, ha messo a punto un piano che prevede una vigilanza serrata con droni e posti di blocco,e controlli anche sulle seconde case.

Le "prove generali" le forze dell'ordine le avevano fatte a Pasqua, durante il lockdown totale.

Ma il sistema sarà lo stesso e prevede  posti di controllo sulle autostrade e le arterie principali (con il sistema a imbuto, quindi tutti passeranno al controllo di polizia); postazioni ai varchi aeroportuali e ferroviari con particolare attenzione ai treni a lunga percorrenza anche provenienti dall'estero; droni per controllare piazze e individuare eventuali assembramenti.

Il Viminale ha già inviato le proprie direttive a tutti i prefetti, i quali potranno contare su una task force congiunta dei carabinieri, della polizia e della guardia di Finanza. A questi si aggiungeranno anche i soldati dell'esercito già in campo per l'operazione "Strade sicure".

 La notte dell'ultimo dell'anno, poi, sarà tutta dedicata alla caccia ai possibili veglioni abusivi.

I controlli si concentreranno nelle città e località turistiche, nelle seconde case dove qualcuno potrebbe pensare di organizzare una festa abusiva nelle quattro mura.

Possibilità -come sempre-ai sindaci  di chiudere vie e piazze per evitare gli assembramenti.

"Il 19 dicembre, se restano così le regole, rischiamo di rivivere quello che abbiamo visto tra il 7 e l'8 marzo", con l'esodo di massa da Milano e dalla Lombardia. "Bisognerà parlare con prefetture e forze dell'ordine per evitare che in quel momento si creino più danni rispetto a quelli che si cercano di evitare con il DL Natale". Ha detto il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, a Mattino Cinque.

 

#zonacheck

296 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria