Giovedì, 22 agosto 2019 - ore 03.00

Cremona le iniziative per la Giornata contro la violenza alle donne del 25 novembre

Sono parecchie le iniziative organizzate dall’associazione Donne contro la violenza in vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre: convegno, camminata, aperunning, momenti d’arte e letteratura.

| Scritto da Redazione
Cremona le iniziative per la Giornata contro la violenza alle donne del 25 novembre Cremona le iniziative per la Giornata contro la violenza alle donne del 25 novembre

Primo appuntamento sabato 19 novembre con il convegno sui molteplici aspetti della violenza, a cura dell’associazione Armonicamente in collaborazione con associazione contro la violenza, associazione Cam e Associazione randagi si diventa. Relatrici la psicoterapeuta Ilenia Sussarellu e Maria Marchese, laureata in scienze politiche e sociali.

-Cremona lunedì 21 novembre alle ore 17 al Teatro Monteverdi inaugurazione della mostra fotografica proposta da AIDA (la mostra resterà esposta fino a domenica 27).

-Soncino venerdì 25 novembre alle ore 20.45 spettacolo teatrale a Soncino

Il 23 novembre alle 20 invece è fissato l’Aperunnng in rosa. Partenza dal parcheggio dello Zanzibar e passaggio per i luoghi simbolo di Crema. Dal 23 al 26 novembre i sacchetti del pane della città porteranno sulle tavole cremasche un messaggio esplicito: “per molte donne la violenza è pane quotidiano”. Il 24 alle 20.30, in sala dei Ricevimenti presso il comune di Crema, incontro a cura di Ruolo terapeutico di Crema dedicato a Le risorse delle donne. Il 25 novembre, in piazza Duomo, quarta edizione dell’installazione Zapatos Rojos, curata dall’assessorato e dalla Consulta per le Pari opportunità. Sempre il 25 alle 8 del mattino, nella sala Bottesini dell’istituto Folcioni, il Cinema delle donne, ovvero incontro di sensibilizzazione su tematiche femminili con la regista Marina Spada ed il critico cinematografico Silvio Danese. Alle 20.30, presso la palestra del Cai in via del Picco, Climbing for women, il 29 alle 21, al teatro san Domenico presentazione del volume Gocce di veleno con la scrittrice Valeria Benatti.

Agnadello Giù le mani dalle donne

Dal 25 al 27 novembre ad Agnadello l’associazione ReteRosa organizza una serie di eventi pensati in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne. Il titolo della rassegna è Giù le mani.

Questo il programma della tre giorni:

Venerdì 25 novembre, ore 21.00 – Scuole Medie di Via Vailate GIÙ LE MANI … dal corpo delle donne Riflessioni e dibattito sulle violenze contemporanee

Sabato 26 novembre, ore 16.00 – Palestra Comunale GIÙ LE MANI … “Mani a muro” contro la violenza Le ragazze della Gerundo Volley contro la violenza di genere

Domenica 27 novembre, ore 9.00 – Scuole Medie di Via Vailate GIÙ LE MANI … in cammino per le vie del paese Istallazioni, camminata, flash mob.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con il comune di Agnadello e la Pro Loco

Casale Cremasco Un fiore rosso contro la violenza

Si intitola #Tu da che parte stai la serata al femminile organizzata dal comune di Casale Cremasco in collaborazione con Artemisa centro antiviolenza Onlus, cooperativa sociale Flo di Firenze, Associazione Donne contro la violenza, il settimanale InPrimapagina, l’istituto comprensivo statale Rita Levi Montalcini di Bagnolo Cremasco e quello di Sergnano.Appuntamento il 25 novembre alle 21.00 presso la palestra del paese cremasco.

La serata prevede  la premiazione della Donna dell’anno a Casale Cremasco, la maestra elementare Carla Avogadri. Poi canzoni e poesie a cura di Laura Rivolta e Luciano Bertoli, oltre che la presenza dei rappresentati di tutte le realtà sopra citate. Ma il comune di Casale Cremasco ha anche stolato un importante manifesto per dire No alla violenza contro le donne in 11 punti. In più Casale e le realtà cremasche hanno aderito alla campagna lanciata da Artemisia e Flo.

Una campagna semplice ma efficace. Appuntarsi addosso un fiore, prodotto dalle donne che lavorano nella coop fiorentina, la bella spilla simbolo della campagna antiviolenza lanciata dalle realtà extra cremasche che partecipano alla iniziativa, Artemisia e Flo. Una spilla che una volta affissa rappresenta l’impegno di ognuno di noi a riconoscere il terreno dove cresce la violenza di genere e ad intervenire per contrastarla.

Un bel fiore rosso e nero che mette in evidenza da che parte stiamo magari anche quando la violenza sulle donne si manifesta in modo strisciante: con un commento sessista, con un imposizione di abbigliamento, quando un uomo parla di una donna come un oggetto. Il fiore realizzato nei laboratori della cooperativa sociale Flo di Firenze che punta attraverso il lavoro a restituire dignità alle persone in difficoltò e afferenti a categorie svantaggiate.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

1664 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online