Lunedì, 25 marzo 2019 - ore 05.04

Cremona Strada SUD Non convocare il Referendum danneggerà Gianluca Galimberti di Gian Carlo Storti

Domenica 27 maggio 2017, sul giornale la Provincia il Direttore Vittoriano Zanolli si dichiara d’accordo con la non effettuazione del Referendum sulla Strada SUD ritenendo che questo non sia un tema da sottoporre all’espressione di voto dei cittadini.

| Scritto da Redazione
 Cremona Strada SUD  Non convocare  il  Referendum danneggerà Gianluca Galimberti  di Gian Carlo Storti

Cremona Strada SUD  Non convocare  il  Referendum danneggerà Gianluca Galimberti  di Gian Carlo Storti

Domenica 27 maggio 2017, sul giornale la Provincia il Direttore Vittoriano  Zanolli si dichiara d’accordo con la non effettuazione del Referendum sulla Strada SUD  ritenendo che questo non sia un tema da sottoporre all’espressione di voto dei cittadini.

Non manca però  l’ammissione del problema ed invita la giunta Galimberti a risolverlo con strumenti alternativi alla realizzazione della Strada SUD.

Alcune  libere osservazioni .

  • La Giunta Galimberti ha avuto quattro anni per risolvere il problema della viabilità di via Giordano alternativo alla Strada SUD. Purtroppo non c’è riuscito e questo ha fatto aumentare il disagio, a volte la rabbia dei cittadini che hanno assunto l’iniziativa di richiedere il Referendum che ovviamente è sostenuto dall’opposizione di centro-destra a Galimberti;
  • Nel programma di Galimberti la Strada SUD non era prevista e quindi coerentemente né ha cancellato la realizzazione sia per ragioni economiche che ecologiche;
  • Con la decisione di non effettuare il referendum cittadino Galimberti sta regalando al centro-destra un argomento in più in vista della prossima campagna elettorale del 2019 già difficile, anzi difficilissima per il centro sinistra e per il destino di questa giunta.
  • Nel suo scritto Zanolli sostiene che temi come  l’ecologia non dovrebbero essere sottoposti a refendum ritenendo che debba essere un soggetto terzo a decidere. Una teoria interessante che però- a quanto so- non ha una base giuridica.
  • Ricordo ai tanti che su un tema molto più importante- come quello della chiusura delle Centrali Nucleari venivano portate le stesse argomentazioni , ma alla fine – dopo resistenze notevoli- il referendum si fece ed il popolo italiano si è espresso in maniera netta contro il nucleare. Lo stesso è stato per l’acqua . Gli elettori, dimostrando una grande sensibilità , hanno votato  per cancellare le leggi che tendevano a privatizzare questo bene comune. Questo per dire gli elettori, quando debbono scegliere lo fanno.

Perché dare l’impressione di avere paura del voto popolare? In un percorso normale il referendum è da fare prima delle elezioni amministrative evitando che l’accusa di non essere democratici pesi sulla scelta del prossimo  Sindaco.

Poi il referendum andrà come i cittadini decideranno.

Per quanto  mi riguarda voterò contro la STRADA SUD e credo che la maggioranza dei cittadini lo sia.

p.s.In allegato l’articolo di Vittoriano Zanolli

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

4393 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online