Martedì, 30 novembre 2021 - ore 04.14

Degli Angeli(M5S Lomb.) Nuova ATS SERVE SANITÀ PIÙ VICINA ALLE NOSTRE COMUNITÀ

Il Consigliere del M5S Lombardia Marco Degli Angeli, interviene sul tema sollevato dai consigli comunali di molti comuni cremaschi in merito alla Revisione della ATS Valpadana e la nascita di un nuovo ente provinciale più vicino alle comunità.

| Scritto da Redazione
Degli Angeli(M5S Lomb.) Nuova ATS SERVE SANITÀ PIÙ VICINA ALLE NOSTRE COMUNITÀ

Degli Angeli(M5S Lombardia): APROVAZIONE MOZIONI PER NUOVA ATS  OTTIMO SEGNALE. REGIONE ASCOLTI LA VOCE DEI CONSIGLI COMUNALI CREMASCHI. SERVE SANITÀ PIÙ VICINA ALLE NOSTRE COMUNITÀ.

Il Consigliere del M5S Lombardia Marco Degli Angeli, interviene sul tema sollevato dai consigli comunali di molti comuni cremaschi in merito alla Revisione della ATS Valpadana e la nascita di un nuovo ente provinciale più vicino alle comunità.

"Le mozioni a favore di un superamento dell'attuale definizione geografica dell’Ats Valpadana nel contesto dell'attuale. Perimetro della Legge sanitaria regionale , che stanno venendo approvate dai vari consigli comunali del territorio cremasco sono un segnale forte, condivisibile e da sostenere:

Il messaggio è chiaro e forte.

L'ATS Valpadana non riesce a soddisfare, così come organizzata e definita, le esigenze di una sanità a misura del territorio. È uno degli aspetti che i legislatori dovranno tener conto nel superamento della legge 23.

È un segnale di grande maturità e CONSAPEVOLEZZA da parte degli enti locali cremaschi, che va portato a gran voce nell'Istituzione regionale e che il Pirellone non può non ascoltare.

È necessario riportare il diritto alla Salute e la sua organizzazione più vicino alle Comunità.

Che sia attraverso una nuova ATS della Provincia di Cremona, soluzione che da sola  forse non sarebbe sufficiente, o attraverso una revisione totale della Legge regionale e delle strutture intermedie e operative, l'importante è non perdere di vista l'obiettivo e bisogno che emerge dai sindaci e dai cittadini.

Ovvero un compimento e vera attuazione di un maggior coinvolgimento delle assemblee dei sindaci nella strategia sociosanitaria delle aree omogenee, attraverso una nuova ripartizione delle competenze, un nuovo ruolo rafforzato ai distretti,l'implentazione delle case delle salute e il rafforzamento delle funzioni attribuite alle asst. Il tutto incardinato in un nuovo paradigma di maggior valorizzazione del ruolo del servizio pubblico. L'obiettivo è questo, e sta emergendo a gran voce dai consigli comunali scelti dai cittadini, e che fanno sintesi dei bisogni esplosi in questi mesi di maggiore attenzione e al tema sanità.

Per questo motivo mi auguro che ai 17 comuni cremaschi che ad oggi hanno già chiesto un riconoscimento di maggiore dignità territoriale con un nuova Ats provinciale cremonese, si affianchi anche quello di Crema votando in modo favorevole alla mozione depositata dal M5S Cremasco.

 È proprio nel solco di questo dibattito  che vogliono collocarsi le proposte di legge (superamento delle ATS, istituzioni e delle case della comunità ogni 15 mila abitanti e accreditamento ) che il M5S lombardo ha messo sul tavolo come proposte interoperanti, per costituire una  piattaforma di dibattito alla modifica della Legge 23.

Un nuova Legge che deve nascere dal confronto di esperienze e competenze , dall'ascolto delle Comunità e che non dovrà essere costruita a tavolino da manager e contabili."

Conclude Degli Angeli :" Va ricordato che comunque a Gennaio inizierà il percorso della Revisione della legge sanitaria sperimentale Lombarda,  che dovrà necessariamente fare i conti ed ascoltare  con attenzione  le esigenze che nascono dai nostri territori. Il cremasco deve far sentire la sua voce in modo compatto e unitario ."

-----------------------

Degli Angeli (M5s Lombardia), proposta di legge per una ATS unica in tutta la Regione. Il M5S Lombardia ha depositato una proposta di legge regionale dal titolo “Istituzione dell'agenzia di tutela della salute della Lombardia (Ats Lombardia)”

Dichiara il consigliere cremasco Marco Degli Angeli: "È urgente affrontare quanto prima la questione. Ho firmato e sostengo con convinzione la proposta di legge elaborata dal collega  Marco Fumagalli,  primo firmatario del provvedimento. Come noto la legge 23 del 2015 con la ripartizione in Ats e Asst ha carattere sperimentale in quanto questo tipo di organizzazione non è conforme a quanto stabilito dalla normativa nazionale che prevede l'organizzazione tramite le Asl, i distretti e le Aziende Ospedaliere. In attesa di conoscere l'esito della sperimentazione e il parere del Ministero riteniamo urgente provvedere a migliorare l'attività del sistema sanitario regionale tramite una centralizzazione delle attività amministrative e burocratiche di competenza delle Ats.

Per tale motivo con la legge targata M5S  si costituisce un ente nuovo volto ad assorbire numerose attività svolte dalle Ats, come ad esempio la gestione dei pagamenti, dei concorsi, dei bilanci, del contenzioso e via dicendo. Di conseguenza, il numero delle Ats potrà diminuire e nel medio periodo scomparire con l'attribuzione delle funzioni residue alle Asst secondo una logica distrettuale di promozione della sanità territoriale.

Per quanto riguarda l'attività di cura e degenza, la costituzione delle Aziende Ospedaliere permette una maggiore efficienza e la centralizzazione degli accreditamenti in capo ad Ats Lombardia pone le aziende ospedaliere pubbliche e private effettivamente sullo stesso piano. Sarà poi cura di Ats Lombardia programmare l'attività in modo da avere una efficiente rete ospedaliera pubblica e privata, senza che sia il mercato a decidere cosa e dove offrire i servizi. Si tratta di un modello centralizzato, teso ad esaltare il ruolo sia programmatico sia operativo della Regione e dei suoi organismi periferici, in un'ottica di minor burocrazia e maggiore concentrazione sull'aspetto sanitario”.

274 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online