Domenica, 16 dicembre 2018 - ore 21.37

Federconsumatoti Milano AVVISO AI CITTADINI AREA B – DAL 25 FEBBRAIO 2019 SI PARTE STOP AI DIESEL EURO 3

Come abbiamo già segnalato nei precedenti comunicati, ormai il Comune di Milano sta attuando il programma volto a limitare la circolazione dei mezzi più inquinanti, infatti dal 25 febbraio stop alle auto inquinanti fino agli euro 3 diesel in tutta la città dalle ore 7.30 alle ore 19.30, dal lunedì al venerdì.

| Scritto da Redazione
Federconsumatoti Milano AVVISO AI CITTADINI AREA B – DAL 25 FEBBRAIO 2019 SI PARTE STOP AI DIESEL EURO 3

Milano AVVISO AI CITTADINI AREA B – DAL 25 FEBBRAIO 2019 SI PARTE STOP AI DIESEL EURO 3

Come abbiamo già segnalato nei precedenti comunicati, ormai il Comune di Milano sta attuando il programma volto a limitare la circolazione dei mezzi più inquinanti, infatti dal 25 febbraio stop alle auto inquinanti fino agli euro 3 diesel in tutta la città dalle ore 7.30 alle ore 19.30, dal lunedì al venerdì.

Verrà così, di fatto, attivata la nuova Area B che risulterà essere la più grande zona a traffico limitato in Italia, che arriverà al 2030 a limitare l’accesso a tutti i veicoli maggiormente inquinanti.

Riprendendo il comunicato del Comune riportiamo che dal 25 febbraio saranno attivate 15 telecamere in altrettanti varchi nelle vie Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli.

Da marzo progressivamente saranno collocate altre 78 telecamere per arrivare a 98 telecamere entro la fine del 2019. Tutti i 188 varchi saranno completati entro il 1° ottobre 2020.

Per consentire alle famiglie con reddito Isee sotto i 14 mila euro di non inquinare, l’Amministrazione comunale ha deciso di estendere anche ai veicoli immatricolati per il trasporto delle persone, purché di residenti a Milano, i contributi destinati ai veicoli merci per sostituire le auto ad alto tasso emissivo (diesel da euro 0 a euro 4) con auto ibride, benzina, metano o gpl.

Secondo il Presidente dell’Associazione Milanese, Carmelo Benenti, “oggi le misure economiche a sostegno del cambio delle autovetture, seppur pregevoli e condivisibili, si rivolgono soprattutto alle fasce più povere, mentre a Milano vivono moltissime persone che non sono sotto la soglia di povertà, ma che comunque rimangono in quelle fasce grigie di reddito, e penso alle migliaia di giovani assunti tramite partita IVA, che necessitano anch’essi di supporto da parte dell’Amministrazione Comunale” continua poi dicendo “noi come associazione cercheremo di vigilare affinché questa iniziativa realizzi appieno la necessità di vivere in Città Metropolitane più salubri e non si tramuti solo in multe salate per gli utenti”.

L’invito quindi di Federconsumatori Milano al Comune di Milano, è quello di coinvolgere le Associazioni nel dialogo, creando tavoli volti al monitoraggio costi/benefici di questa enorme ZTL.

Milano 12 novembre 2018

 

462 visite

Articoli correlati