Sabato, 02 luglio 2022 - ore 16.50

Festa Europa 9 maggio 1950-1922 Intervista a Marco Pezzoni

Serve costruire una nuova Europa più indipendente dagli USA e dalla Nato Festa dell'Europa: cos'è e perché si celebra il 9 maggio

| Scritto da Redazione
Festa Europa 9 maggio 1950-1922  Intervista a Marco Pezzoni Festa Europa 9 maggio 1950-1922  Intervista a Marco Pezzoni Festa Europa 9 maggio 1950-1922  Intervista a Marco Pezzoni Festa Europa 9 maggio 1950-1922  Intervista a Marco Pezzoni


Festa Europa 9 maggio 1950-1922  Intervista a Marco Pezzoni

 

Il 9 maggio è la Festa dell'Europa. La data ricorda il giorno del 1950 in cui vi fu la presentazione da parte di Robert Schuman del piano di cooperazione economica, ideato da Jean Monnet ed esposto nella Dichiarazione Schuman, che segnò l'inizio del processo di integrazione europea con l'obiettivo di una futura unione federale. Così il 9 maggio 1985, in occasione del vertice tenutosi a Milano, la Comunità Economica Europea scelse di adottare come "Giorno dell'Europa" questa data in ricordo della proposta di Schuman per la creazione del nucleo economico europeo, a partire dalla messa in comune delle riserve di carbone e acciaio, che fu il primo passo verso l'Unione europea, ritenuta "indispensabile" al mantenimento della pace.

----------------

In questa intervista Marco Pezzoni, esperto di politiche internazionali, si sofferma sul significato della nascita dell’Europa, i suoi passi in avanti, il suo immobilismo , il suo rapporto con gli USA e con la Nato.

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia di Putin costringe  ad una seria riflessione sul ruolo dell’Europa di oggi e per il futuro.

Di fronte a questo evento, l’invasione dell’Ucraina, l’Europa è stata incapace, fino ad ora, di assolvere ad un ruolo politico per fermare la guerra ricostruendo un percorso di pace.

L’intervento di Macron, di oggi 9 maggio 2022, traccia un percorso per un’Europa a due velocità (superando il diritto di veto dei singoli paesi) delineando un nuova Europa che sia più larga ed indipendente rispetto e sovrana rispetto alle politiche energetiche, alimentari ed anche di difesa.

Pezzoni sviluppa il suo ragionamento ( lui vorrebbe un’Europa Federalista) arrivando alla conclusione che questa sia la fase  storica nella quale ‘costruire una nuova Europa più indipendente dagli USA e dalla Nato’.

Riflessioni molto importanti che vi invito ad ascoltare e che ci permettono meglio di capire la fase che stiamo vivendo.

Video welfare cremona di Gian Carlo Storti  Cremona  9 maggio 2022

Tutti gli altri video di welfarecremona li trovi qui https://www.welfarenetwork.it/video/ 

2739 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online