Sabato, 24 luglio 2021 - ore 16.35

Fondazione Sospiro Cremona Presentazione progetto nuovo edificio destinazione socio saniatria

Il CdA di Fondazione Sospiro presenta al Vescovo Napolioni il progetto di nuovo edificio destinazione socio saniatria Le dichiarazioni dei partecipanti alla presentazione

| Scritto da Redazione
Fondazione Sospiro Cremona Presentazione progetto nuovo edificio destinazione socio saniatria

Fondazione di Sospiro Cremona Presentazione progetto nuovo edificio destinazione socio saniatria

Il CdA di Fondazione Sospiro  presenta al Vescovo Napolioni il progetto di nuovo edificio destinazione socio saniatria Le dichiarazioni dei partecipanti alla presentazione

VICARIO GENERALE DON MASSIMO CALVI

Come diocesi, in particolar modo il nostro vescovo, abbiamo condiviso e incoraggiato fin dall’inizio il progetto del nuovo centro per l’autismo promosso da Fondazione Sospiro, perché è un nuovo modo per rendere concreta la carità, offrendo un innovativo servizio riabilitativo alle persone fragili.

PARROCO DI SOSPIRO DON FEDERICO CELINI

Il nuovo centro rappresenta un cambio di mentalità nella cura dei giovani con autismo e problematiche del comportamento. Personalmente ho caldeggiato l’idea fin dal suo nascere cogliendone il grande valore morale. Fondazione Sospiro è parte integrante della nostra Unità pastorale per cui, come parrocchia di Sospiro e come Madre Nostra UP, ci auguriamo che l’iniziativa possa essere realizzata in tempi brevi trovando il concreto sostegno di quanti più enti e istituzioni.

SINDACO DI SOSPIRO FAUSTO GHISOLFI

Non posso che sostenere quanto viene proposto da Fondazione Sospiro, perché pone il nostro Comune al centro di un progetto di respiro europeo. Senza trascurare le nuove possibilità occupazionali che verranno offerte al nostro territorio.

PRESIDENTE PROVINCIA PAOLO MIRKO SIGNORONI

Quello socio sanitario è un comparto di grande importanza del territorio provinciale. L’iniziativa di Fondazione Sospiro lo andrà a rafforzare ulteriormente ponendo tutto il settore in un ambito di eccellenza, sia sul piano della ricerca, sia su quello della clinica e dell’assistenza.

PRESIDENTE IOS GIOVANNI SCOTTI

Ricordo ciò che disse il mio predecessore Francesco Boccali quando i colleghi americani ci sollecitarono a metterci in gioco insieme a loro sul progetto: “Stiamo mettendo il piede in un sogno”. Oggi siamo pronti. Partiamo da ciò che sappiamo fare bene. Lanciamo una realizzazione che darà sollievo a tante famiglie perché consapevoli che ai loro figli verrà offerto un progetto di vita più sereno.

Proponiamo di poter dare concretezza a qualcosa in cui credono sia la prima Università di ricerca americana, la John Hopkins University, che ci dice che possiamo essere di riferimento per l’Europa occidentale, sia l’Istituto Superiore di Sanità che il Ministero della Salute. Perciò abbiamo la certezza che ci crederà anche il contesto cremonese, i suoi corpi sociali, le Fondazioni, le istituzioni. Infatti l’idea di questo progetto nasce da noi, ma vuole diventare un’eccellenza dell’ambito cremonese nel suo insieme. Per tale motivo vogliamo istituire un Comitato d’Onore per condividere la realizzazione con quanti vorranno costruirlo con noi.

Voglio dire che questo primo lotto lo finanzieremo direttamente noi insieme al supporto dei contributi richiesti a Fondazione Cariplo, ma sono certo che, se si comprenderà l’importanza di avere una realtà così significativa sul nostro territorio, il completamento avverrà grazie alle componenti del tessuto economico e istituzionale cremonese che potranno anche partecipare a darne gli indirizzi.

Vedi in allegato cartografia progetto ed altra documnetazione

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

414 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online