Venerdì, 10 luglio 2020 - ore 15.47

GIORNALISMO © Miriam Ballerini

Come spesso mi accade, eventi che riempiono il mio quotidiano servono da spunti per articoli come questo.

| Scritto da Redazione
GIORNALISMO © Miriam Ballerini

GIORNALISMO © Miriam Ballerini

Come spesso mi accade, eventi che riempiono il mio quotidiano servono da spunti per articoli come questo.

Sono anni che seguo una radio nazionale e famosa, preferisco glissare sul nome. Regolarmente c'è il radio giornale che vede come protagonista sempre lo stesso giornalista.

Un giornalista che, fino a poco tempo fa, era spiritoso, arguto; proponeva le notizie in modo originale. Ho sempre pensato che facesse bene il suo mestiere, dal momento che, la radio, è seguita anche da molti ragazzi giovani.

Quando accadeva qualche fatto di cronaca si permetteva solo di sottolineare come il protagonista della vicenda fosse stato stupido a commettere un reato.

Oppure, qualora il reato era commesso da giovani, evidenziava la loro “somaraggine”, dando così una risposta alle loro azioni che non li facesse apparire quali eroi, ma solo quanto stupidi si fossero rivelati.

Tuttò ciò fino a poco tempo fa …

All'improvviso, in concomitanza con la caduta del governo giallo verde, ecco che ha cominciato a inserire nelle notizie le sue opinioni personali, riguardanti la politica e altre vicende. Di fatto istigando le persone che lo seguono a prestare attenzione a una determinata fazione politica. Elogiando l'odio, la punizione, la guerra …

A volte è solo una velata allusione, altre volte, come questa mattina, una vera e propria affermazione. Non ricordo le parole esatte, ma affermava che il tentativo di usare mezzi diplomatici per fermare la guerra fossero una perdita di tempo.

Troppo spesso, soprattutto in tv, i giornalisti paiono persone assunte al soldo di qualcuno.

Secondo me il giornalista è il professionista che legge una notizia di cronaca, di politica, di cultura, senza esprimere il proprio parere. Il suo compito è portare a conoscenza di un evento che si è compiuto, senza aggiungere altro.

Mentre persone come me, opinionisti, vengono chiamati in causa proprio per esprimere una propria opinione, tutto questo, nell'ambito giornalistico non ci deve essere.

© Miriam Ballerini

243 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online